Covid, Bassetti smentisce Pregliasco: “Dati insufficienti, previsioni impossibili”

Per il direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova le previsioni preoccupanti fatte da Pregliasco sono inattendibili e bisogna attendere l’andamento del virus. 

Il ritorno dell’aumento dei casi di contagi fa preoccupare gli esperti, ma per Matteo Bassetti è difficile fare previsioni sull’andamento del Covid per i prossimi mesi.

Oggi è impossibile dire quando ci sarà il picco di questo aumento dei contagi – afferma il direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova -. Le previsioni si possono fare con modelli matematici e oggi è presto.

Io sinceramente non so da dove arrivino i dati del collega Pregliasco, non so come fa a fare previsioni sul picco a fine luglio e che Covid è quattro volte più forte dell’influenza che, ricordo, non è una malattia banale. Basta ansia da picchi, il virus è mutato ed è più contagioso ma meno grave anche grazie alle conoscenze e alle terapie che oggi abbiamo a disposizione” afferma in contrasto con quanto dichiarato negli scorsi giorni dal collega.

C’è un aumento dei contagi ma le persone stanno a casa, abbiamo farmaci che si possono usare come i monoclonali e gli antivirali – continua Bassetti – ma gli ospedali sono al sicuro, guardiamo il virus con occhi diversi. Omicron è profondamente diversa da Delta, anche per il long Covid come ha dimostrato un studio pubblicato su ‘Lancet‘”.