Ragazza rifiuta lavoro da 280 euro al mese. La titolare del negozio:«Voi giovani non avete voglia di lavorare»

Francesca Sebastiani, 22 anni, ha risposto alla titolare di un negozio che le offriva un lavoro pagato 280 euro al mese, con un video su Tik Tok

Francesca Sebastiani, 22 anni, ha ricevuto una proposta di lavoro effettivamente improponibile: 280 euro al mese per dieci ore al giorno di lavoro.

Francesca-meteoweek.com

«Ho già lavorato in un negozio come commessa, ma mai per questa miseria. Guadagnavo 200 euro a settimana e il sabato l’orario era mezza giornata», ha detto la ragazza. Una grande differenza dalla proposta ricevuta dalla titolare di un negozio, che, per l’appunto, le ha offerto 280 euro al mese per lavorare dieci ore al giorno.

Lei, giustamente, ha ritenuto tale proposta inaccettabile, e dopo aver gentilmente rifiutato, ha spiegato il suo rifiuto su Tik Tok. Francesca è una ragazza di 22 anni di Secondigliano, periferia di Napoli, che ha risposto a una proposta di lavoro come commessa postata sui social.

Da lì, ha chattato con la titolare del negozio, nei pressi di casa sua, che all’inizio vedeva toni pacati, con un normale scambio di info. Ma quando la ragazza ha domandato dello stipendio, le è stato detto che avrebbe ricevuto 70 euro a settimana.

Lei, nonostante ci fosse rimasta male, ha replicato:«La ringrazio comunque ma non sono interessata». La risposta della signora l’ha lasciata senza parole: «Voi giovani non avete proprio voglia di lavorare». A quel punto, Francesca, sentendosi offesa, ha deciso di replicare con un video su Tik Tok, in cui mostra gli screenshot della loro conversazione.

«Ma 280 euro al mese per dieci ore al giorno vi sembra normale? Siete voi che non volete farci lavorare, perché una paga del genere non andrebbe bene nemmeno a lei, e se avesse figli non la vorrebbe nemmeno per loro», ha spiegato Francesca. La ragazza aggiunge che si tratta di una paga, «che se abitassi più lontano non mi consentirebbe nemmeno di coprire le spese necessarie per andare a lavoro, o quelle per mangiare, per bere, per concedermi un’uscita il sabato sera, un pacchetto di sigarette o una visita medica».

Il video della ragazza è divenuto subito virale online, dove ha rilanciato una discussione già accesasi da diverse settimane, che ha visto intervenire anche nomi famosi, proprio sul tema dell’essere disponibili o meno dei giovani a fare “gavetta” nel panorama lavorativo anche per salari minimi o gratis.

Il video di Francesca è stato un successo e lei stessa sembra stupirsene, nonostante sia un tema che crea accesi dibattiti, tant’è che in un altro post scrive:«Il mio video non è il primo in cui si parla di ragazzi che si sono trovati nella mia stessa situazione, ne parlano come se fosse una novità. Io personalmente ne ho visti parecchi di questi video, e come me anche milioni di persone». Poi ha chiosato dicendo che alcuni ragazzi le hanno scritto per dirle «che dopo averlo visto hanno aperto gli occhi. Allora forse il video di una persona come me può servire…».

@zkekka Voglio proprio sapere la vostra opinione 🤔 #perte #neiperte #giovani #viral #zkekka ♬ suono originale – Francesca Sebastiani