Clienti WindTre disperati: arriva un bel aumento delle tariffe per il mobile

Se pensavate che fosse una voce di corridoio, vi siete sbagliati di grosso: WindTre ha totalmente cambiato i suoi piani, aumentando il prezzo delle promozioni e rendendole decisamente più costose per ognuno di noi. Ma ciò porterà a dei benefici?

Clienti WindTre disperati: arriva un bel aumento delle tariffe per il mobile
WindTre compie una scelta molto difficile, ma forse di vitale importanza per poter bilanciare tutte le sue offerte. Tuttavia, non tutti apprezzeranno queste decisioni – MeteoWeek.com

Purtroppo è così: a partire dal 1° settembre 2022, alcuni clienti di rete mobile WindTre subiranno un inevitabile aumento di prezzo per la loro offerta prepagata. Per poter avvisare i diretti interessati su questa nuova rimodulazione, l’azienda ha già avviato una campagna informativa tramite SMS.

In queste ore, invece, nella sezione apposita del sito ufficiale dell’operatore, è stata aggiunta una nuova informativa con lo stesso titolo della precedente. Sarà interamente dedicata a una nuova rimodulazione che prevede soltanto un aumento del prezzo mensile. E come indicato nell’informativa, anche questa nuova modifica partirà il 1° settembre 2022, coinvolgendo pure alcuni clienti con delle offerte mobile prepagate. Ma quali saranno i cambiamenti che verranno apportati?

Le promozioni avranno un incremento del costo fino a 2 euro al mese, e senza alcun aumento per quanto riguarda il traffico dati mensile. Allo stato attuale non si conosce la lista ufficiale delle offerte coinvolte, ma i diretti interessati sono stati informati sulla modifica a partire da ieri, 1° agosto 2022, come sempre tramite un SMS informativo contenente tutti i dettagli applicabili alla specifica offerta attiva sulla linea.

Ma WindTre, in merito a questi cambiamenti, come “giustifica” la nuova rimodulazione? Il gestore telefonico afferma tranquillamente che le modifiche sono state apportate per via delle “mutate condizioni strutturali di mercato derivanti da eventi eccezionali al di fuori del nostro controllo e che incidono sui costi specifici dei nostri servizi“.

In caso non venissero accettate le modifiche, i clienti coinvolti in questa nuova variazione potranno pensare di mettere in atto il diritto di recesso dai servizi WindTre, come anche passare a un altro operatore senza penali né costi di disattivazione. Fra le altre cose, a differenza delle rimodulazioni precedenti, questa volta il diritto di recesso o il passaggio a un altro operatore potranno essere effettuati in maniera specifica entro il 6 ottobre.

WindTre ci tiene a farci sapere che nel caso in cui l’offerta voce fosse stata attivata in combinazione ad un’altra linea, voce o dati, mobile o fissa, questa resterà attiva ugualmente. Non sarà la stessa cosa per coloro che saranno presenti sulla linea attiva dato che potranno essere persi, mentre il costo mensile tornerà quello previsto dall’offerta sottoscritta in fase di attivazione.

Infine, ma non per importanza, se alla rete interessata dalla modifica fosse associato un contratto per l’acquisto rateizzato di un prodotto in corso di vigenza, come un cellulare per fare un esempio, sarà possibile indicare se pagare le rate residue in un’unica soluzione o mantenere attiva la rateizzazione con pagamento rateale fino alla naturale scadenza. Che ne pensate di queste modifiche? Crediate che possano essere effettivamente valide, oppure il contrario?