Dybala fa sognare i tifosi e rivela cosa è accaduto con l’Inter

Paulo Dybala ha rilasciato alcune dichiarazioni che certamente faranno piacere ai suoi nuovi tifosi, ma lascia l’amaro in bocca ai nerazzurri.

Il calciatore argentino ex Juventus, si è da poco presentato in conferenza stampa come nuovo giocatore della Roma di José Mourinho.

Dybala in posa con la maglia della Roma - credits: Ansa Foto. Meteoweek
Dybala in posa con la maglia della Roma – credits: Ansa Foto. Meteoweek

Nella conferenza stampa di presentazione, tenutasi il 26 luglio 2022, Dybala ha parlato di molti temi legati all’inizio della sua nuova esperienza in giallorosso e all’addio alla Juventus. Arrivato a parametro zero dopo tanti anni a Torino, l’argentino ha scelto la Roma anche grazie all’intercessione di José Mourinho, che l’ha convinto a sposare la causa giallorossa: “È stato un grosso piacere. Prima ci ho parlato insieme al direttore, poi ci siamo risentiti. La prima domanda che gli ho fatto è stata <<Cosa possiamo vincere?>>. Mi piace vincere, c’è la consapevolezza del mister e la fiducia dei ragazzi. Darò il massimo per continuare a vincere”

Grande l’entusiasmo che ha suscitato tra i tifosi l’arrivo della Joya, tanto che martedì sera erano in migliaia davanti all’Eur per dargli il benvenuto. Totti era disposto a concedergli la sua maglia numero 10, anche se il sudamericano ha poi virato sulla 21, già indossata in bianconero: “C’è rispetto, è una maglia importante per i tifosi. Il 21 per me è molto importante, per la nazionale e per quello che ho vinto all’inizio con la Juventus. In futuro vedremo ma ora sono contendo con il numero 21”

Dybala con la maglia della Juventus - credits: Ansa Foto. Meteoweek
Dybala con la maglia della Juventus – credits: Ansa Foto. Meteoweek

Dybala spiega anche cosa c’è stato dietro l’addio alla sua ex squadra: “Avevo un accordo con la Juventus ma poi a marzo mi hanno detto che non avrei fatto parte del progetto futuro. Non è stato un problema economico ma una decisione della società, una loro scelta. Se dovessi segnare contro di loro non esulterò”.

L’Inter e il rapporto con Marotta

Dybala è stato molto a lungo vicino all’approdo all’Inter, che sembra poi essersi defilata dalla trattativa dato che si considera già a posto in attacco. Alla domanda di un giornalista che chiede se si sia sentito tradito questo trattamento Paulo risponde in maniera sicura: “No, per niente. I miei agenti hanno parlato con tante squadre. Io ho un ottimo rapporto con Marotta da tanto tempo, ma molte squadre si sono avvicinate, fino a quando non è arrivato il DS Tiago Pinto e le cose sono cambiate”

Un tradimento che a detta dell’argentino dunque non c’è stato, con quello nerazzurro che era solo un interessamento più che un vero e proprio accordo stando alle parole di Dybala.