Ancelotti chiama due club di Serie A: proposto un affare di mercato

L’allenatore del Real Madrid Carlo Ancelotti chiama due squadre di Serie A. Prende forma una trattativa di mercato.

I Blancos stanno apportando diversi cambiamenti alla rosa in questi ultimi anni. Un esubero potrebbe avere un futuro nel campionato italiano.

Ancelotti - Real Madrid
Carlo Ancelotti, allenatore del Real Madrid (credit: ANSA) 28092022 meteoweek.com

Carlo Ancelotti sta vivendo una seconda esperienza da sogno con il Real Madrid. I Blancos sono campioni di Spagna e d’Europa in carica e hanno iniziato la stagione in corso vincendo tutte le partite di campionato e Champions. L’allenatore italiano sta valorizzando i giocatori della rosa: i talenti di Vinicius, Rodrygo, Valverde, Camavinga e Tchouameni stanno emergendo grazie al suo lavoro. Inoltre, anche la vecchia guardia sta vivendo una nuova giovinezza, con Modric e Benzema ancora protagonisti assoluti nonostante l’età.
Tuttavia, alcuni elementi della rosa sono in esubero. Il club sta cercando di ringiovanire e, di conseguenza, potrebbero esserci alcuni addii fra gennaio e la prossima estate. In particolare, qualcuno potrebbe avere futuro in Serie A.

Futuro in Serie A per un esubero del Real Madrid? Primi contatti in corso

Il clima in casa Real Madrid è molto sereno. I giocatori stessi hanno parlato più volte del clima che si respira dentro lo spogliatoio: è una grande famiglia. La scorsa stagione è stata ricca di emozioni e colpi di scena: il cammino in Champions è stato adrenalinico grazie alle rimonte quasi impossibili con PSG, Chelsea e City.
Il presente è roseo, ma il club pensa anche al futuro. Per questo, nonostante l’addio improvviso di un senatore come Casemiro, si è deciso di dare fiducia assoluta ai giovanissimi Camavinga e Tchouameni (per ora pienamente ripagata).

Ad ogni modo, ci sono ancora alcuni giocatori in esubero all’interno della rosa che non riescono ad avere continuità. È il caso di Hazard, spesso alle prese con problemi fisici, ma che sta piano piano trovando spazio. Discorso simile per Asensio: lo spagnolo è stato protagonista durante la gestione Zidane, ma ora Ancelotti gli preferisce Valverde o Rodrygo e si parla di un possibile clamoroso passaggio al Barcellona a parametro zero.
Infine c’è Mariano Diaz, attaccante che ha raccolto la troppo pesante eredità di Ronaldo (ha indossato l’iconica numero 7 per un anno), ma che non è riuscito a rispettare le aspettative.

Mariano Diaz
Mariano Diaz, attaccante del Real Madrid (credit: ANSA) 28092022 meteoweek.com

Salvo clamorose sorprese, dirà addio al Real al termine della stagione. Di fatto è fuori dal progetto tecnico e non vede il campo con regolarità da anni ormai. Secondo alcune indiscrezioni, i suoi agenti avrebbero contattato Inter e Milan per proporlo a parametro zero per la prossima estate. Entrambi i club potrebbero liberare uno slot in attacco al termine della stagione (Dzeko e Ibrahimovic) e cercheranno un nuovo centravanti.

Ad ogni modo, il nome di Mariano Diaz non scalderebbe le dirigenze milanesi, che per ora hanno altre priorità. Per ora si tratta solamente di indiscrezioni e non c’è nulla di confermato, perciò si è ancora molto lontani da una trattativa vera e propria. Ciò che c’è di certo, però, è che l’attaccante cambierà maglia fra pochi mesi.