Morgan, la confessione: “Ecco perché mi invitano in tv. E a Sanremo vorrei fare…”

Intervenuto nel corso della trasmissione radiofonica La Zanzara, in onda su Radio 24, Morgan ha raccontato alcune verità sulle trasmissioni televisive, arrivando a parlare perfino di Sanremo, dove il cantante vorrebbe fare…

Intervenendo al programma “La ZanzaraMorgan ha parlato di alcune verità sulle sue apparizioni televisive, toccando ovviamente anche il tema Festival di Sanremo.

Castoldi, parlando al format, ha ammesso i motivi che spingono i vari produttori e conduttori a ospitarlo.

La motivazione principale, vista la portata del personaggio e dell’artista, sarebbe quella di impennare verso l’alto i punti auditel, come ha spiegato.

Morgan, a ruota libera sulle sue ospitate tv. Ecco cosa ne pensa

“Mi prendono nei programmi che non funzionano per avere audience, di ascolti ne so. Il video della gag con Bugo al Festival di Sanremo fu il più guardato di tutto l’anno su Youtube”. E proprio riguardo alla kermesse musicale Morgan ha voluto dire la sua, lanciando a suo dire una grande idea. In futuro prenderebbe, eccome, in considerazione una proposta come direttore artistico del Festival di Sanremo. “Lo farei molto differente, più legato alla mia competenza di valutazione delle canzoni. Poi mi piacerebbe fosse un racconto per chi non conosce bene la musica. Bisogna avere un linguaggio che permetta di capire a tutti quanti”. Anche la scorsa settimana a questo proposito si era scagliato contro il direttore artistico del Festival Amadeus: “Dovrebbe volerci un titolo di studio per fare il direttore artistico del festival. Amadeus questo ruolo non lo svolge da neppure quattro anni“, ha tuonato, aggiungendo poi: “Neanche a Pippo Baudo era successo, eppure lui sa suonare il pianoforte e scrive canzoni”.

Poi parla anche di politica

Dopo aver parlato di musica e apparizioni televisive, Morgan è passato a parlare di politica dei risultati delle ultime elezioni e di Giorgia Meloni

“Lo spauracchio del fascismo non esiste, non c’è dittatura, non c’è un governo messo lì con un colpo di Stato. Loro ci guadagneranno dal governo Meloni, pensano solo al loro conto corrente”  ha confessato il cantante che ha poi rivelato di aver votato spesso e volentieri a Sinistra nel corso degli anni.