Albano a Cartabianca: “Le mie bollette sono aumentate del 200%”

Il celebre cantante pugliese, proprietario di una tenuta dove ha sede la sua azienda agricola, mostra in televisione gli aumenti spaventosi delle sue bollette. “E assurdo”. 

La questione dei vertiginosi aumenti del costo dell’energia tiene banco nel dibattito pubblico e preoccupa aziende e famiglie. Il tema viene continuamente affrontato nei programmi televisivi di approfondimento dove diversi cittadini preoccupati e vessati mostrano le spaventose bollette che sono arrivate loro e lamentano l’impossibilità di sostenerne le spese.

Ieri sera durante il programma Cartabianca condotto dalla giornalista Bianca Berlinguer è stato il turno di Al Bano. Il popolare cantante è proprietario di un’azienda agricola in Puglia e ha mostrato in diretta televisiva i costi a cui è arrivata la sua attività con l’ultima bolletta.

Da gennaio ad agosto 2021 127.492 euro. Da gennaio ad agosto 2022, 385.605 euro, il 202% di rincaro. E’ assurdo” afferma Al Bano mostrando il documento che testimonia le spese e i rincari di cui è vittima. Un aumento pari al 200% del costo dell’energia elettrica, “Questa è un’emergenza, la Caritas dice che la povertà sta aumentando in maniera esponenziale” dice ancora Carrisi che poi si appella alla politica: “L’Italia è in ginocchio e di questo si deve prendere cura il nuovo governo, ma pure l’opposizione. Insieme devono pensare al bene degli italiani. (…) Si pensa più a fare la lotta politica che a fare l’interesse del popolo italiano. Mi auguro che il nuovo governo lavori come deve lavorare, che non si facciano la guerra tra loro, altrimenti a farne le spese sarebbe il popolo“. Il cantante era collegato dalla Puglia mentre in studio erano presenti gli rieletti capigruppo in Parlamento Fabio Donzelli di Fratelli d’Italia e Debora Serracchiani del Partito Democratico.

Albano ha rilasciato una intervista questa mattina al Quotidiano di Puglia in cui spiega il problema. “La mia azienda è solida e decennale? Iniziamo a usare l’imperfetto, se si continua così dobbiamo dire ‘era’ – dice Al Bano –. In questo momento posso dire che anche io sto cantando per pagare le bollette dell’energia elettrica. I conti non tornano più e tante aziende hanno già alzato le mani e si sono arrese: ristoranti, piccoli alberghi, pizzerie. La gente non ce la fa più. Prima c’era il Covid che faceva morire di malattia ora c’è un nuovo Covid che fa morire per altre ragioni“.

Poi attacca il Reddito di Cittadinanza affermando “Di base sono d’accordo sull’idea del Reddito di Cittadinanza, ma un po’ di danni sono stati fatti. L’idea è buona, aiutiamo chi ha bisogno: ma stiamo attenti a non svaccare“.