Perseverance ancora non smette di stupirci: ecco la novità sul rover marziano

Marte è oramai un pianeta sempre più conosciuto, con sempre meno segreti. Tutto merito del Perseverance: l’amichevole Percy, un Mars rover delle dimensioni di un’auto progettato per esplorare il cratere Jezero, come parte della missione Mars 2020 della NASA.

Con i piani per l’imminente missione Mars Sample Return in formazione, la NASA si sta preparando a riportare un pezzo di Marte sulla Terra. Ma prima, il rover Perseverance deve raccogliere e conservare campioni provenienti da tutto il cratere Jezero, pronti per essere raccolti e trasportati sulla Terra.

Perseverance - MeteoWeek.com 20221122
Perseverance – MeteoWeek.com

Il rover è recentemente arrivato in una nuova area del cratere chiamata Yori Pass, che è un’entusiasmante opportunità per cercare prove di vita antica. Il Passo Yori, infatti, si trova in un antico delta fluviale, dove un tempo scorreva l’acqua e che milioni di anni fa avrebbe potuto essere ospitale per i microrganismi. Questa particolare area è ricca di arenaria, un tipo di roccia sedimentaria formata da particelle trasportate dall’acqua che si depositano e si compattano insieme in pietra.

Yori Pass come Hogwallow Flats

Grazie proprio a Percy si è capito che l’area immortalata è un luogo ideale per cercare prove di vita antica. “Spesso diamo la priorità allo studio di rocce sedimentarie a grana fine come questa nella nostra ricerca di sostanze organiche e potenziali firme biologiche“, ha dichiarato Katie Stack Morgan, vice scienziato del progetto Perseverance presso il Jet Propulsion Laboratory della NASA. Anche le rocce in quest’area sono simili a quelle di un’area che il rover aveva precedentemente esplorato questa estate, con immagini stupefacenti. “La cosa particolarmente interessante dell’affioramento di Yori Pass è che lateralmente è equivalente a Hogwallow Flats, dove abbiamo trovato rocce sedimentarie a grana molto fine“.

Perseverance - MeteoWeek.com 20221122 2
Perseverance – MeteoWeek.com

Parola di Stack Morgan. “Ciò significa che il letto di roccia si trova alla stessa altezza di Hogwallow e ha un’impronta grande e tracciabile visibile sulla superficie”. Le rocce sedimentarie a grana fine sono particolarmente importanti nella ricerca della vita perché spesso contengono minerali argillosi, che si formano nell’acqua e che sono bravi a preservare le molecole organiche. Se mai ci fosse vita su Marte, allora la nostra migliore possibilità di vederne le prove sarà guardare i minerali argillosi, sia perché è probabile che la vita si sia evoluta vicino all’acqua, sia perché questi minerali sono più bravi a perseverare nella prova di quella vita rispetto a altri tipi di rock sarebbero.

Sebbene il rover Perseverance disponga di una sofisticata suite di strumenti a bordo, per eseguire un’analisi completa di tali campioni dobbiamo riportarli in un laboratorio sulla Terra, da qui l’obiettivo della missione Mars Sample Return. Provaci ancora Percy.

FONTE