In arrivo l’inverno vero, con freddo e neve: ecco quando caleranno le temperature

La prossima settimana dovrebbe segnare una svolta, con un brusco calo delle temperature in tutta Italia e neve anche a bassa quota al nord. 

Dopo mesi caratterizzati da una sostanziale mancanza di neve – almeno se parliamo di fenomeni nevosi di una certa entità – con temperature medie ben più alte delle medie stagionali, dalla prossima settimana il meteo annuncia finalmente l’arrivo dell’inverno “serio”.

Anche in Italia dunque arriveranno il freddo e la neve. Prima nel Nord della Penisola, per poi passare anche alle regioni meridionali. Lo dicono i principali modelli di previsione meteorologica, concordi nell’affermare che la svolta – con l’arrivo del vero freddo – dovrebbe prodursi la prossima settimana.

Previste dunque temperature in picchiata ovunque, con neve intensa anche a bassa quota al Nord. E infine anche al Sud sono attese temperature più in linea con le medie invernali.

Freddo e neve: quando e dove arriveranno

Entrando più nel dettaglio, dopo un fine settimana ancora caratterizzato da temperature ben al di sopra di quelle medie della stagione invernale, anche se in presenza di giornate prevalentemente nuvolose o con precipitazioni piovose, dalla prossima settimana le cose dovrebbero cambiare. È attesa infatti l’irruzione di aria significativamente più fredda proveniente dall’Europa del Nord. Assieme a questa ondata di aria fredda arriveranno anche pioggia, nevicate (al Nord anche a quote relativamente basse), forti venti e mari agitati.

Già a inizio della prossima settimana sono attese temperature più invernali al Nord e in parte del Centro Italia, mentre al Sud il clima dovrebbe restare più mite. A partire da metà settimana anche le regioni meridionali dovrebbero essere coinvolte grazie a una seconda ondata di freddo proveniente dal Polo provocando un brusco abbassamento delle temperature in tutta la Penisola.

Le previsioni meteo della prossima settimana

Per la prossima settimana le previsioni meteo danno già da lunedì 16 gennaio e martedì 17 i primi segnali di cambiamento, con caduta di neve anche in collina al Nord e neve anche intensa sull’Appennino centrosettentrionale. Lunedì il tempo sarà instabile su Alpi occidentali, Triveneto, Emilia-Romagna, Levante ligure, regioni tirreniche, Marche, sulle restanti zone dell’Appenino e la Sicilia. Martedì il maltempo si abbatterà su gran parte delle regioni tirreniche peninsulari, sulla Sardegna e sulle altre zone dell’Appennino con diffuse precipitazioni. Piogge sparse anche su Marche, Abruzzo, Molise e Puglia centrosettentrionali.

La vera giornata si svolta per il freddo sarà però mercoledì 18 gennaio. Per quella giornata sono previste intese nevicate sulle Alpi, con accumuli fino a più di un metro. La neve cadrà anche a bassissima quota in Piemonte, Lombardia occidentale ed Emilia. In tutta la Penisola ci sarà un brusco calo delle temperature con alto rischio di gelate durante la notte.