Home News Crisi di governo: la classifica dei governi (brevi) in Italia | Video

Crisi di governo: la classifica dei governi (brevi) in Italia | Video

CONDIVIDI

Martedì prossimo il presidente della Repubblica Sergio Mattarella riprenderà le consultazioni dopo la crisi di governo innescata in agosto dal vice premier Salvini. Intanto vediamo i governi brevi che si sono succeduti in 25 anni di storia della Repubblica italiana

Il presidente Mattarella dopo le consultazioni
Il discorso del presidente della Repubblica al termine delle consultazioni – meteoweek.com

Il governo resta in carica per cinque anni, tranne che non venga meno il rapporto di fiducia con le Camere. Per assumere pieni poteri infatti all’inizio del suo mandato l’esecutivo deve avere il voto di fiducia di entrambe le Camere. Se una sola di esse dovesse revocare la fiducia allora si parla di crisi di governo.

I retroscena della crisi di governo

È la sera del 7 agosto 2019, quando Matteo Salvini ha incontrato il premier Giuseppe Conte. Durante l’incontro gli ha chiesto di aprire la crisi di governo. Poco prima c’erano state le polemiche intorno alla votazione in Senato per la Tav. In comizio, poco dopo, a Sabaudia (latina), il ministro dell’Interno dichiara: “negli ultimi due o tre mesi qualcosa è cambiato e qualcosa si è rotto, e quelli che erano i sì prima sono cominciati a diventare dei no. E con i no non si va nessuna parte. Cosa succederà nelle prossime ore? Io non sono fatto per le mezze misure. O le cose si possono fare in fretta per intero e in maniera veloce o non ci interessa scaldare la poltrona”. La stessa sera, secondo quanto è riportato in un articolo del Corriere della Sera, ci sarebbe stata una telefonata tra Salvini e Di Maio appena il ministro dell’Interno è uscito dal colloquio con il presidente Conte. “Sei sleale, hai tradito la mia fiducia sul piano umano e quella del Paese. Queste cose si pagano nella storia”, è la replica del ministro del Lavoro, che tuttavia non riesce a convincere Salvini che vuole tornare al voto.

I Governi da record

Prendendo in considerazione gli ultimi 25 anni, un governo ha in media 616 giorni di vita, cioè quasi due anni. In più si evince che gli esecutivi di centrodestra hanno una vita maggiore di quelli di centrosinistra. Dati alla mano: 835 giorni contro 554. Dobbiamo risalire al 1994 per arrivare al governo Berlusconi che è in classifica al primo posto come durata in carica dall’inizio della Repubblica. Silvio Berlusconi ha governato per 3.339 giorni ed è in testa addirittura a Andreotti, De Gasperi, Moro e Fanfani.

I governi che si sono succeduti nel Paese

14 luglio 1946 – 17 agosto 1953 Alcide De Gasperi (Democrazia Cristiana)

17 agosto 1953 – 19 gennaio 1954 Giuseppe Pella (Democrazia Cristiana)

19 gennaio 1954-10 febbraio 1954 Amintore Fanfani (Democrazia Cristiana)

10 febbraio 1954- 6 luglio 1955 Mario Scelba (Democrazia Cristiana)

6 luglio 1955 – 20 maggio 1957 Antonio Segni (Democrazia Cristiana)

26 marzo 1960- 27 luglio 1960 Fernando Tambroni (Democrazia Cristiana)

27 luglio 1960- 22 giugno 1963 Amintore Fanfani (Democrazia Cristiana)

22 giugno 1963- 5 dicembre 1963 Giovanni Leone (Democrazia Cristiana)

5 dicembre 1963- 25 giugno 1968 Aldo Moro (Democrazia Cristiana)

25 giugno 1968-13 dicembre 1968 Giovanni Leone (Democrazia Cristiana)

13 dicembre 1968 – 6 agosto 1970 Mariano Rumor (Democrazia Cristiana)

6 agosto 1970-18 febbraio 1972 Emilio Colombo (Democrazia Cristiana)

18 febbraio 1972-8 luglio 1973 Giulio Andreotti (Democrazia Cristiana)

8 luglio 1973- 23 novembre 1974 Mariano Rumor (Democrazia Cristiana)

23 novembre 1974-30 luglio 1976 Aldo Moro (Democrazia Cristiana)

30 luglio 1976- 5 agosto 1979 Giulio Andreotti (Democrazia Cristiana)

5 agosto 1979- 18 ottobre 1980 Francesco Cossiga (Democrazia Cristiana)

18 ottobre 1980- 28 giugno 1981 Arnaldo Forlani (Democrazia Cristiana)

28 giugno 1981- 1º dicembre 1982 Giovanni Spadolini (Partito Repubblicano Italiano)

1º dicembre 1982 4 agosto 1983 Amintore Fanfani (Democrazia Cristiana)

4 agosto 1983- 18 aprile 1987 Bettino Craxi (Partito Socialista Italiano)

18 aprile 1987     29 luglio 1987 Amintore Fanfani (Democrazia Cristiana)

29 luglio 1987     13 aprile 1988 Giovanni Goria (Democrazia Cristiana)

13 aprile 1988     23 luglio 1989 Ciriaco De Mita (Democrazia Cristiana)

23 luglio 1989     28 giugno 1992 Giulio Andreotti (Democrazia Cristiana)

28 giugno 1992    29 aprile 1993 Giuliano Amato (Partito Socialista Italiano)

29 aprile 1993- 11 maggio 1994 Carlo Azeglio Ciampi (Indipendente)

11 maggio 1994- 17 gennaio 1995 Silvio Berlusconi (Forza Italia)

17 gennaio 1995- 18 maggio 1996 Lamberto Dini (Indipendente)

18 maggio 1996 -21 ottobre 1998 Romano Prodi (L’Ulivo)

21 ottobre 1998 – 26 aprile 2000 Massimo D’Alema (Democratici di Sinistra)

26 aprile 2000- 11 giugno 2001Giuliano Amato (L’Ulivo)

11 giugno 2001- 17 maggio 2006 Silvio Berlusconi (Forza Italia)

17 maggio 2006- 8 maggio 2008 Romano Prodi (L’Unione)

8 maggio 2008- 16 novembre 2011 Silvio Berlusconi (Il Popolo della Libertà)

16 novembre 2011        – 28 aprile 2013 Mario Monti (Indipendente)

28 aprile 2013- 22 febbraio 2014 Enrico Letta (Partito Democratico)

22 febbraio 2014 – 16 dicembre 2016 Matteo Renzi (Partito Democratico)

16 dicembre 2016 – 1º giugno 2018 Paolo Gentiloni (Partito Democratico)

1º giugno 2018 – in carica Giuseppe Conte (Indipendente)

Serena Marotta