Bosnia-Italia: Qualificazioni Euro 2020 | Venerdì 15 novembre su RaiUno

Andrà in onda venerdì 15 novembre, in diretta, la partita valevole per le qualificazioni ad Euro 2020, Bosnia-Italia. Gli azzurri di Roberto Mancini hanno già ottenuto il pass ai prossimi Europei, ma vogliono prolungare la striscia positiva di vittorie.

Bosnia-Italia, qualificazioni Euro 2020: diretta su RaiUno

Meteoweek tv | Venerdi 9 novembre 2019 | Gianni Morandi | Canale 5 | i programmi della serata – meteoweek

Sarà sfida allo stadio ‘Bilino Poje’ di Zenica tra Bosnia e Italia, gara valevole per le qualificazioni ad Euro 2020. La formazione padrona di casa ha poche chance di qualificazione, a quota 10 punti, mentre l’Italia di Mancini ha già ottenuto anticipatamente la qualificazione aritmetica. La nona giornata del Girone J è la penultima partita degli azzurri e per il Commissario Tecnico sarà un ottimo test per fare le sue ultime valutazioni prima di scegliere l’elenco definitivo degli uomini a disposizione per gli Europei della prossima estate. Calcio d’inizio previsto per le 20.45 e la partita sarà visibile in chiaro sul canale RaiUno. C’è la possibilità, inoltre, di seguire la gara in diretta streaming attraverso i proprio dispositivi.

Clicca qui -> Per vedere Bosnia-Italia in streaming su RaiPlay

Bosnia-Italia, venerdì 15 novembre su RaiUno. I convocati di Roberto Mancini:

Portieri: Gianluigi Donnarumma (Milan), Pierluigi Gollini (Atalanta), Alex Meret (Napoli), Salvatore Sirigu (Torino).

Difensori: Francesco Acerbi (Lazio), Cristiano Biraghi (Inter), Leonardo Bonucci (Juventus), Andrea Cistana (Brescia), Giovanni Di Lorenzo (Napoli), Emerson Palmieri (Chelsea), Alessandro Florenzi (Roma), Armando Izzo (Torino), Gianluca Mancini (Roma), Alessio Romagnoli (Milan), Leonardo Spinazzola (Roma).

Centrocampisti: Nicolò Barella (Inter), Gaetano Castrovilli (Fiorentina), Frello Filho Jorge Luiz Jorginho (Chelsea), Rolando Mandragora (Udinese), Marco Verratti (Paris Saint Germain). Nicolò Zaniolo (Roma).

Attaccanti: Andrea Belotti (Torino), Domenico Berardi (Sassuolo), Federico Bernardeschi (Juventus), Federico Chiesa (Fiorentina), Stephan El Shaarawy (Shangai Shenhua), Ciro Immobile (Lazio), Lorenzo Insigne (Napoli), Riccardo Orsolini (Bologna).