Gerry Scotti, il figlio Edoardo è identico a lui, ma con muscoli e tatuaggi: le foto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:30

Gerry Scotti è il conduttore nostrano più amato del piccolo schermo. Sempre di buon umore, discreto e cortese, è molto stimato ed apprezzato dai telespettatori, che lo hanno eletto vero e proprio re della televisione italiana. Del celebre padrone di casa di Caduta Libera sappiamo davvero tutto, ma conoscete suo figlio?

Chi è Edoardo, il figlio di Gerry Scotti

Il suo nome è Edoardo, di anni ne ha 27 anni ed ha un segno particolare: è bellissimo. Il giovane ha vissuto in America per un lungo periodo di tempo insieme alla sua mamma, Patrizia Grosso che è stata la compagna Gerry Scotti per molto tempo. (Continua dopo la foto)

Il figlio del noto conduttore negli Stati Uniti ha studiato fotografia e dai suoi scatti pubblicati sul suo profilo Instagram è evidente la sua bravura. Eduardo non ha molto in comune con il papà, almeno fisicamente. Presenta infatti un fisico scolpito ed abbellito da tanti tatuaggi. L’addome modellato e le spalle larghe sono il risultato di ore di allenamento e fatica. Il giovane figlio di Gerry Scotti è appassionato di sport estremi, e si cimenta in attività disparate. (Continua dopo la foto)

View this post on Instagram

Just the two of us.

A post shared by Edoardo Scotti (@edoscotti) on

Il rapporto di Gerry Scotti con  suo figlio Edoardo

Edoardo è un ragazzo tranquillo e garbato, ed  ha anche lui fatto qualche esperienza in tv. In passato, infatti, ha partecipato nelle vesti di inviato speciale alla trasmissione condotta da Jerry Scotti “Lo show dei record”.

Il giudice di “Tu Si Que Vales” ha un rapporto molto forte con suo figlio. Un legame speciale fatto di comprensione, affetto e stima. Recentemente Gerry ha rilasciato un’intervista nella quale ha manifestato tutte le sue paure da bravo genitore, quei timori subentrati in seguito alla separazione della moglie.

“A causa del mio lavoro e della separazione ho sempre avuto paura che gli mancasse qualcosa e ho fatto di tutto per essergli vicino. Oggi, e questa è la mia grande gioia, posso dire: è un ragazzo felice”.