Palermo, incinta e uccisa a coltellate: l’assassino ha confessato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:34

Prima il coltello, poi uccisa a bastonate. Ha confessato Antonino Borgia, l’imprenditore cinquantenne arrestato con l’accusa di avere ucciso Ana Maria Lacramioara Di Piazza

Palermo, incinta e uccisa a coltellate: l'assassino ha confessato - meteoweek
Palermo, incinta e uccisa a coltellate: l’assassino ha confessato – meteoweek

L’avrebbe colpita prima con un coltello, poi con un bastone, dopo aver appreso che la ragazza era incinta e che voleva un aiuto economico. Ha confessato Antonino Borgia, l’imprenditore cinquantenne arrestato con l’accusa di avere ucciso Ana Maria Lacramioara Di Piazza, di 30 anni. La giovane donna era nata a Bucarest, ed era stata adottata da piccola da una famiglia di Giardinello (Palermo). L’uomo ha dichiarato agli investigatori di averla colpita prima con un coltello e poi l’avrebbe uccisa con colpi di bastone alla testa. Poi ha cercato di nascondere il corpo in una zona isolata di campagna, tra Balestrate e Partinico.

leggi anche–> Chiara Corrado trovata morta in una roulotte: fermato il compagno

vedi anche–> Libia, guardia costiera: salvati 206 migranti a Tripoli

Una foto tratta dal profilo Facebook di Ana Maria Lacramioara Di Piazza – meteoweek.com

L’arresto

Il 50enne è stato trasferito in carcere con l’accusa di omicidio aggravato da motivi futili e abbietti, efferatezza e crudeltà e di occultamento di cadavere. A condurre le indagini, i carabinieri della compagnia di Partinico, coordinati dal procuratore aggiunto, Annamaria Picozzi, e dal sostituto procuratore, Chiara Capoluongo.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui