Tenta di dar fuoco alla moglie dopo una lite. Arrestato 47enne

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:16

E’ in stato di fermo un romeno di 47 anni per aver tentato di dare fuoco alla moglie dopo una lite. L’episodio è avvenuto nella periferia di Firenze in via del Pesciolino

Trieste | Uccisi due poliziotti | I motivi della sparatoria - meteoweek.com

Attimi di paura in via del Pesciolino, periferia di Firenze. Un uomo di 47 anni, romeno, ha cercato di dare fuoco alla moglie kosovara 40enne, cospargendo gli abiti della donna di alcol, prima che quest’ultima riuscisse nell’intento di divincolarsi in strada e lanciare l’allarme.

Leggi anche >> “Non chiamatemi un eroe”, parla Daniele Cassol: ha evitato una strage in autostrada

Intervenuti sul posto, gli agenti di Polizia hanno immediatamente arrestato l’uomo per tentate lesioni. Secondo quanto ricostruito, il 47 enne, avrebbe minacciato di dar fuoco alla donna e in seguito alla loro casa, un alloggio di fortuna ricavato da una ex fabbrica. Non si tratta, tuttavia, di un caso isolato. Dalle prime indagini sembrerebbero frequenti episodi di questo tipo. In particolare, la Polizia avrebbe accertato che l’uomo in passato aveva minacciato di far esplodere l’alloggio di fortuna con delle bombole del gas; in altra circostanza non sarebbero mancate minacce con il coltello alla stessa donna.

La 40 enne, visibilmente provata dopo l’accaduto, ha inoltre riportato le parole del marito durante la lite: “In questo modo moriremo insieme”. Frase forte raccontata agli inquirenti, che hanno inoltre constatato la massiccia presenza di alcol sul pigiama della donna. Non sono al momento emerse, invece, ferite sul corpo.

Leggi anche >> Nave Open Arms, si allo sbarco nel porto di Taranto. Avviata la ricollocazione.