Ibrahimovic giuda. A Malmoe imbrattata la statua dell’attaccante svedese

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:12

Ai tifosi del Malmoe non è andata giù la notizia dell’investimento di Zlatan nel club dell’Hammarby.

 

L’indiscrezione dell’investimento del calciatore ex Milan ed Inter Zlatan Ibrahimovic nel club svedese dell’Hammarby ha fatto infuriare i tifosi del Malmoe. La decisione del calciatore svedese di acquistare una partecipazione del club con sede a Stoccolma ha causato reazioni rabbiose nella sua città natale di Malmoe. La statua di Ibrahimovic alta tre metri ed inaugurata il mese scorso a Malmoe è stata prima deturpata alla base con vernice bianca poi, dopo averne coperto il volto con un sacco della spazzatura e la tavoletta di un wc, è stata addirittura incendiata da fan arrabbiati.

La polizia ha subito iniziato le indagini per fare chiarezza sull’accaduto, e pare stia seguendo la pista che parte da un messaggio minaccioso scritto a terra con la vernice vicino alla statua. Una recinzione protettiva è stata installata attorno alla statua. A Stoccolma, all’ingresso dell’abitazione del fuoriclasse svedese nel raffinato quartiere di Ostermalm, è apparsa la scritta‘giuda’. Una lattina contenente aringhe fermentate, una specialità svedese, è stata inoltre versata di fronte all’edificio. Gli atti di vandalismo sono seguiti all’annuncio di mercoledì secondo cui Ibrahimovic avrebbe preso una partecipazione del 25% dell’Hammarby, club rivale del Malmoe. Ibrahimovic, che in passato ha giocato per il Malmoe, ha detto ad Aftonbladet che punta “ad aiutare l’Hammarby a diventare il miglior club in Scandinavia”.

Leggi anche – > Minacce a Conte, parla l’Inter

Guarda qui – > Proiettile ad Antonio Conte, parla la moglie

Secondo l’accordo, preannunciato nei giorni scorsi, Zlatan Ibrahimovic avrebbe acquistato circa la metà del 47% degli americani dell’Anschutz Entertainment Group (AEG). La stessa AEG è proprietaria anche dei Los Angeles Galaxy , squadra che milita nel campionato americano MLS dove Ibrahomivic ha giocato nelle ultime due stagioni. Il 38enne ora ha lasciato il club americano, ma ha escluso di giocare nel campionato svedese. Si ipotizza un ritorno in Italia con il Milan che è interessato all’attaccante, anche se nelle ultime settimane si sono susseguite numerose voci di mercato che parlano di un forte interessamento anche di Bologna e Napoli, con la squadra emiliana che sembrerebbe essere piazza molto gradita dall’attaccante svedese.

Per il momeno restano le voci, ma di concreto c’è davvero niente, con il mercato ancora chiuso ed i giornali pronti a cavalcare qualsiasi ventilata notizia. Resta invece il triste epilogo di una storia d’amore, quella tra Ibrahimovic ed il suo Malmoe che si pensava dovese durare per sempre, e che invece ha preso un’inaspettata piega.