Salvini attacca Conte sul Mes: “Ha firmato? Si dimetta”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:25

Il leader leghista: “Misura che ruba i soldi ai risparmiatori italiani per finanziarie le banche tedesche. Sono i paesi che stanno meglio che dovrebbero aiutare quelli che stanno peggio. Dovrebbe dimettersi”

Matteo Salvini

Matteo Salvini torna ad attaccare il premier Conte sul Mes. Lo fa intervenendo a Portoferraio, all’Isola d’Elba (Livorno). “Siamo di fronte ad un qualcosa che ruba ai poveri per dare ai ricchi. Ruba i soldi ai risparmiatori italiani per finanziarie le banche tedesche. Sono i paesi che stanno meglio che dovrebbero aiutare quelli che stanno peggio”.

E rivolgendosi al presidente del Consiglio non fa sconti. “Se hai firmato qualcosa che non avevi il permesso di firmare dimettiti e chiedi scusa – il duro attacco – perché con i risparmi degli italiani non si scherza. Per questo ho convocato Conte lunedì”.

Leggi anche –> Di Maio avverte sul Mes: “Italia non firmi al buio”

Prosegue lo scontro a distanza. Lunedì giornata decisiva sul salva-Stati

Il fuoco a distanza tra l’ex ministro dell’Interno e il premier prosegue senza esclusione di colpi. Lunedì dovrebbe essere la giornata decisiva per il governo, chiamato a confrontarsi sulle misure salva-Stati dopo il diktat di Di Maio. Salvini rispedisce al mittente l’ipotesi querela paventata da Conte. “Io sono alla quinta indagine per sequestro di persona, ormai le colleziono. Non mi fanno paura le denunce e men che meno le minacce. Mi fa tristezza un presidente del Consiglio che parla con minacce e querele”.

Sul vertice di governo e sui possibili scontri interni, Conte getta acqua sul fuoco. “Lunedì non ci sarà alcuna battaglia, è una informativa doverosa al Parlamento da parte del presidente del Consiglio”.

Leggi anche –> Meloni supera Salvini, gli italiani non vogliono Conte: ecco i sondaggi