Susanna Tamaro si ritira a vita privata a causa della malattia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:41

L’annuncio della scrittrice: “Non ho più energie, mi ritiro dalla vita pubblica”. Soffre da tempo della sindrome di Asperger.

“Mi ritiro dalla vita pubblica perché non ho più energie”. La straziante dichiarazione della scrittrice Susanna Tamaro arriva un pò all’improvviso: nessuno dei suoi lettori che stavano assistendo ad un suo intervento forse se lo immaginava. Eppure lei non ha mai fatto mistero delle sue condizioni di salute: “Come sapete soffro di una sindrome neurologica, quella di Asperger, che dà tanti vantaggi, come una memoria spaventosa, ma anche tanti svantaggi, soprattutto dopo 50 anni” ha aggiunto, come per spiegare i motivi della sua decisione.

Leggi anche ->Padre con 4 figli in lacrime, gli staccano luce e gas: un anonimo salda il debito

L’annuncio è stato dato nel corso di un evento, ‘Buon compleanno, Susanna’: organizzato per il 62esimo compleanno della scrittrice, ha attirato una platea di lettori e fan della donna. Il pensiero è andato immediatamente alla produzione letteraria della Tamaro. Proseguirà a scrivere? O la sua condizione di sofferenza è tale da impedirglielo? La risposta l’ha data lei stessa: “E’ mia intenzione proseguire a scrivere”, ha rassicurato.

Nata a Trieste, Susanna Tamaro si trasferisce a Roma dopo il magistrale. Frequenta il Centro Sperimentale di Fotografia diplomandosi in regia. Il suo primo romanzo è del 1981: Illmitz. E’ però rifiutato dalle case editrici. Non si arrende, e nel 1989 esce il suo primo libro, “La testa fra le nuvole”. Il suo primo vero successo, forse il più grande, è del 1994: “Va dove ti porta il cuore”. Edito da Baldini Castoldi Dalai Editore, fu all’inizio ignorato dalla critica. Ebbe però un successo globale, vendendo oltre quindici milioni di copie nel mondo. Ne è stato tratto un film, nel 1996, interpretato da Virna Lisi e Margherita Buy.

Leggi anche ->“Era bello camminare al tuo fianco”: le ultime parole di Preziosi al padre

Ha scritto oltre trenta libri, l’ultimo dei quali, “Alzare lo sguardo”, è uscito quest’anno.

La sindrome di Asperger, la malattia da cui è affetta la Tamaro, è un disturbo pervasivo dello sviluppo che agisce sulle capacità di interazione sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui