Intelligenza artificiale, nuove tecniche per individuare e curare metastasi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:53

L’intelligenza artificiale sta avanzando nei progressi tecnologici implicati anche nella medicina. Grazie ad un algoritmo è stato possibile eseguire una scansione completa di metastasi tumorali e con una velocità più 300 volte superiore rispetto al non utilizzo di intelligenza artificiale.

Algoritmo per individuare e curare metastasi – meteoweek

Grazie ad un algoritmo sono state individuate metastasi molto piccole e difficili da rilevare, al punto da poter definire se una terapia sia efficace o no contro il tumore.

Primi test sui topi

Questa tecnica ad alta risoluzione è stata testata su topi e comporta la scansione completa dell’organismo.
Pubblicata sulla rivista Cell, la sperimentazione è stata sviluppata in Germania, nel centro Helmholtz di medicina rigenerativa di Monaco.

Tecnica per una migliore rilevazione delle immagini

Finora individuare metastasi in maniera dettagliata e completa si era rivelato un compito non eseguibile, per via della limitata risoluzione delle teologie per la rilevazione di immagini.

La tecnica utilizzata dal gruppo guidato da Ali Erturk, si è basata sulla scansione laser al microscopio e ha permesso di identificare le metastasi più piccole nei topi.

Algoritmo deep-learning o DeepMACT

Il limite consisteva nella notevole quantità di tempo che impiegava la lettura delle immagini. Il gruppo di ricerca ha evitato l’ostacolo, con lo sviluppo di un algoritmo di deep-learning, chiamato DeepMACT.

leggi anche >> Scoperta mappa delle emozioni nel cervello: cura per depressioni e fobie?

leggi anche >> Neuroni artificiali in arrivo: svolta per la medicina, cureranno molte patologie

L’intelligenza artificiale individua metastasi 300 volte più velocemente dei metodi convenzionali

Con l’intelligenza artificiale, l’analisi ha acquisito una velocità di 300 volte superiore alla precedente ed è in grado di trasmettere i risultati in meno di un’ora anziché in mesi.

Grazie a questo algoritmo si è aperta la possibilità di delineare un profilo unico delle metastasi di svariate forme di tumore e quantificando l’efficacia o meno dei vari farmaci .

Il metodo sarà utile nella ricerca preclinica, sui farmaci

“Per sviluppare terapie anticancro più efficaci – riporta Erturk – è fondamentale capire i meccanismi delle metastasi nelle diverse forme di tumore e sviluppare farmaci specifici capaci di bloccare le metastasi. Il metodo sarà utile nella ricerca preclinica, dove si testano i farmaci“.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui