Regno Unito, trionfo per Boris Johnson. Ora la Brexit è ad un passo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:55

Vittoria netta per Boris Johnson e i conservatori che con 368 seggi conquistano la maggioranza assoluta. Tracollo per il Labour di Corbyn. Ora la Brexit è una certezza.

Maggioranza assoluta per Boris Johnson: gli exit poll attribuiscono al leader dei conservatori una vittoria schiacciante. Era esattamente quello che Johnson cercava, per portare il Regno Unito fuori dall’Unione Europea. Secondo i primi dati, sarebbero 368 i seggi conquistati dai Tory, su 650 a dispsizione. Un risultato di gran lunga migliore di quello del 2017, quando Theresa May portò il Regno Unito al voto ma non ottenne la maggioranza assoluta.

Uno scenario che Boris Johnson  voleva evitare, puntando tutto sul tema del “Get Brexit done”: evidentemente l’elettorato ha accolto la visione politica dell’ex sindaco di Londra, consentendogli il trionfo. Esce malissimo da queste elezioni invece, dati alla mano, Jeremy Corbyn: i 191 seggi che gli exit poll attribuiscono sono un risultato inferiore alle attese. Una sconfitta netta che ha portato lo stesso Corbyn ad accennare alla possibilità di dimissioni. Di certo il risultato elettorale dei laburisti non può che essere considerato un tracollo: settanta seggi in meno rispetto al 2017 e la sconfitta in distretti elettorali che sembravano inattaccabili.

Leggi qui ->Regno Unito, aperte le urne per un voto storico

Da segnalare il successo degli indipendentisti scozzesi, che secondo gli exit poll ottengono 55 seggi, sul totale di 59 seggi scozzesi. Un risultato importante, che potrebbe portare ad una paradossale spinta secessionistica in risposta alla Brexit.

Di certo, da oggi cambia la storia del Regno Unito e di conseguenza dell’Europa. Niente più “hung parliament”, il parlamento in bilico che aveva impedito scelte nette negli scorsi anni. Niente pare ostacolare, a questo punto, il rispetto della scadenza per ufficializzare la Brexit: 31 gennaio 2020, come più volte ripetuto da Boris Johnson in campagna elettorale.

Leggi anche ->Erdogan vuole il Mediterraneo: intesa con la Libia e sfida ai contractor russi

“Grazie a tutti nel nostro grande Paese, a chi ha votato, a chi è stato volontario, a chi si è candidato. Viviamo nella più grande democrazia del mondo”, ha dichiarato Johnson a caldo, aggiungendo immediatamente: “Ho ricevuto un mandato molto forte, andremo fino in fondo con Brexit”. Per i laburisti,John McDonnel ha parlato di “shock”, dichiarando che su Corbyn saranno prese decisioni appropriate”. Ma su Twitter già circola l’hashtag #CorbynOut.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui