Home Gossip Alessandra Celentano, conoscete l’ex marito? Perchè l’ha lasciata

Alessandra Celentano, conoscete l’ex marito? Perchè l’ha lasciata

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:27
CONDIVIDI

Alessandra Celentano è la Maestra di Amici, il talent targato Maria De Filippi che con i suoi giudizi sferzanti è sempre al centro di accesissime discussioni in studio. La bella danzatrice, nipote di Adriano Celentano, non si risparmia mai ed è sempre pronta a mettersi in discussione, talvolta anche contro tutti. Ma cosa sappiamo della sua vita privata? Sono in molti a non essere a conoscenza del fatto che ha alle spalle un matrimonio naufragato.

Chi è l’ex marito di Alessandra Celentano

Si chiama Angelo Trementozzi ed è di 6 anni più giovane di lei. Riservato e schivo, su di lui non circolano molte notizie. E’ un maestro di karate oltre che analista. I due si sono giurati amore eterno nel 2007, ma il loro rapporto è terminato dopo soli pochi anni e le motivazioni della rottura non sono mai state rese note ai più. Si sa, però, che la scelta di separarsi è stata principalmente fatta dall’uomo. (Continua dopo la foto)

Oggi Alessandra è single e, come raccontato in una recente intervista rilasciata a Silvia Toffanin negli studi di Verissimo, è rimasta in buoni rapporti con il suo ex. Pubblicamente ha infatti dichiarato: “Io oggi non mi definisco zitella, ora sono single. Io e mio marito siamo rimasti in ottimi rapporti. Mi sono sposata abbastanza grande, non mi aspettavo la separazione. Ma allo stesso tempo sono molto fatalista, cerco di prendere il lato positivo delle cose che vanno come devono andare. Ho la fortuna di riuscire a stare bene da sola. Se succederà qualcosa di bello, bene, se no pazienza”.

LEGGI ANCHE ——-> Amici 19 cosa succede dietro le quinte | Alessandra Celentano più spietata che mai

Le polemiche ad Amici

Alessandra Celentano non ha mai avuto paura di esprimere il suo pensiero ed è stata spesso oggetto di ampie discussioni. Si ricordano infatti le sue prese di posizioni forti nei confronti di ballerini da lei ritenuti poco idonei alla danza e le polemiche innescate per i suoi giudizi talvolta molto duri e severi. Ma lei, nonostante tutto, continua imperterrita con i suoi metodi di insegnamento: “Io non sono cattiva, credo nella regola, anche perché sono venuta su con la disciplina: i giovani hanno bisogno di avere delle guide. Che oggi secondo me mancano. Non è colpa dei ragazzi, ma delle famiglie, dei genitori e dei maestri”.