Rapisce per la seconda volta la figlia: forse è diretto in Siria

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:07

Milano: Maher Balle si presenta di fronte alla scuola della figlia, la preleva e sparisce. Nel 2016 l’aveva presa e portata in Siria, dove era rimasta per tre anni. Ritrovata, era rientrata soltanto da un mese. A lanciare l’allarme la madre della bimba.

Si presenta davanti alla scuola della figlia, la rapisce e spariscono insieme. Era già accaduto: Maher Balle, siriano di 42 anni, nel dicembre del 2016 aveva portato la figlia con sè in Siria. Era rimasta in Medio Oriente per tre anni, cercata disperatamente dalla madre. Una operazione di polizia internazionale aveva convinto l’uomo a riportarla in Italia ed affidarla alla madre, Mariana Veintimilla. Ecuadoriana di 53 anni, la donna si era separata dal marito.

Leggi anche ->Alessandro Borghese:”Ho scoperto di avere un figlio, ma ancora non l’ho mai visto”

L’uomo vuole con sè la figlia, e per averla sembra deciso a tutto. Tre anni fa il primo rapimento: Maher Balle prende la bimba ed insieme vanno in Siria, che tra l’altro era in piena guerra civile. Dopo tre anni di ricerche, lo scorso 29 novembre l’uomo si è presentato presso il Tribunale di Milano dove era in corso l’udienza sul rapimento. Era accusato di sottrazione di minore. Dopo almeno due promesse di ritorno non mantenute, il padre aveva deciso di tornare, forse consigliato dal suo avvocato, Francesco Salaroli. Seguito passo passo dalla polizia, era arrivato in Italia passando per Beirut e Francoforte. La madre aveva quindi potuto riabbracciare la figlia. Poi, dopo l’affido da parte del Tribunale dei Minori, l’aveva iscritta ad una scuola media in zona Porta Romana.

Maher Balle e Mariana Veintimilla, i genitori della bambina

Leggi anche ->Suora violenta una ragazza, lei si uccide. Ora arriva la sentenza

Ora, il nuovo rapimento. L’uomo si è presentato alle 13 a scuola, facendo uscire la figlia un’ora prima. Nessuno si è opposto: ora bisognerà verificare se dal Tribunale fossero arrivate o meno segnalazioni da parte del Tribunale. Alle 14 la madre è arrivata – in orario di uscita – per prendere la figlia, che non c’era. testimoni riportano di aver visto l’uomo allontanarsi con la bambina e due valigie. “Non sappiamo se l’uomo sia ancora in Italia, lo speriamo. La cosa più assurda è che poteva liberamente vedere sua figliaspiega l’avvocato Angelo Musicco, il legale della madre.

In allerta le forze di polizia: sotto osservazione stazioni ed aereoporti. Ancora non è chiaro quale siano le intenzioni dell’uomo. Possibile il tentativo di ritorno in Siria, magari con documenti falsi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui