Dl fisco è legge, le novità dalla lotta all’evasione a Rc auto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:09

È arrivato l’ok da parte del Senato della Repubblica al Dl fisco grazie alla fiducia della maggioranza. Tra i passaggi più significativi c’è l’abbassamento al tetto del contante e l’inasprimento delle pene per le frodi fiscali.

Decreto fiscale: le novità – meteoweek

È diventato legge il decreto fiscale legato alla manovra della maggioranza giallorossa grazie al voto del Senato con fiducia, passato al seguito di una seconda lettura e senza che siano state apportate ulteriori modifiche rispetto al testo uscito nel passaggio della Camera.

Tra le varie misure adottate dal Dl ci sono il carcere fino a 8 anni per gli evasori fiscali, parallelo a un ammorbidimento nei confronti dei reati fiscali minori, ma anche una stretta sugli appalti superiori ai 200 euro, sulle frodi nei carburanti e sulle false compensazioni.

Oltre a ciò, è stata introdotta una prima tranche di incentivi per i pagamenti elettronici, il tetto al contante in calo progressivo, mentre la lotteria degli scontrini per quanti effettuano pagamenti con bancomat e carta di credito slitta a luglio.

Inoltre, l’Rc auto familiare si potrà chiedere solo alla scadenza della polizza, c’è la riscrittura del calendario del 730, la proroga della compensazione per le imprese tra debiti e crediti con la Pubblica amministrazione, il rilancio dei Pir, la riduzione della tampon tax, fino all’Iva sugli assorbenti femminili bio al 5%.
Qui di seguito elenchiamo alcuni tra i principali cambiamenti contenuti nel Dl fisco.

FAMIGLIA, CASA, TARI E RC AUTO:

C’è un bonus sociale per la tassa rifiuti mentre per la Tari e altri tributi locali è stato introdotto il ravvedimento operoso, ovvero la possibilità per i ritardatari di ottenere uno sconto sulle sanzioni.

Chi ha ricevuto un pignoramento della propria casa potrà chiedere un mutuo per ottenerne il riscatto. Si abbassa l’assicurazione per auto e motorini, e i mezzi ‘di famiglia’ potranno ottenere la classe più favorevole a partire dal rinnovo della polizza.

leggi anche >> Emendamenti ddl Bilancio: asili, bonus latte, decontribuzioni e molto altro

LOTTERIA SCONTRINI, MULTE POS:

Era prevista per gennaio ma slitterà a luglio la lotteria degli scontrini, in linea con il resto del cosiddetto Piano cashless.

Saltano inoltre le multe per chi rifiuta il Pos, mentre è stato allargato ai pagamenti digitali effettuati con lo smartphone il credito d’imposta concesso agli esercenti.

8×1000 A SCUOLA:

Vengono aumentate le risorse per le scuole che a partire dal 2020 potranno beneficiare anche degli incassi derivanti dall’otto per mille.

DICHIARAZIONE 730 FINO A SETTEMBRE:

La scadenza per la compilazione del modulo 730 per la dichiarazione dei redditi slitta dal 23 luglio al 30 settembre. I rimborsi inoltre saranno più rapidi, e proprio per questo per pensionati e dipendenti pubblici scatteranno già da giugno.

ASSUNZIONI DA AGENZIA DELLE ENTRATE A SANITÀ:

Saranno in tutto 800 le assunzioni previste all’Agenzia delle Entrate e alle Dogane, e verranno stanziati 300 milioni annuali in più per medici e infermieri. 180 milioni saranno invece destinati agli straordinari dei comparti di polizia e vigili del fuoco.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui