Sardine per Bonaccini, in piazza il 19 gennaio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:00

Le sardine ci prendono gusto, la piazza di Bologna per il primo grande evento. Avviata la raccolta fondi, obiettivo 50mila euro per il grande show dei ragazzi spontanei.

Piazza delle Sardine – meteoweek

Speriamo non si dimentichino chi sono i ragazzi che da settimane, sotto il simbolo delle sardine, sono scesi in piazza per riconnettere la gente alla politica. Ora il loro obiettivo comincia a diventare più ambizioso, e anche loro si trovano davanti alla questione economica. Esattamente come un qualsiasi partito politico, le sardine sono a caccia di finanziatori.

Sconsigliata la via delle fondazioni, anche quella stagione sembra volta al termine.

I punti programmatici

Nelle scorse settimane i ragazzi nati proprio nelle piazze bolognesi avevano portato all’attenzione dei fan il loro manifesto, sei punti programmatici decisi di comune accordo in una sorta di assemblea. Un elenco puntato, non molto sviscerato nei contenuti, che suona come una richiesta di eleganza rivolto ai politici mischiato con un po’ di sano populismo ormai quasi necessario.

  • “Pretendiamo che chi è stato eletto vada nelle sedi istituzionali a fare politica invece che fare campagna elettorale permanente”.
  • “Pretendiamo che chiunque ricopra la carica di ministro comunichi solamente su canali istituzionali”.
  • “Pretendiamo trasparenza nell’uso che la politica fa dei social network”.
  • “Pretendiamo che il mondo dell’informazione protegga, difenda e si avvicini il più possibile alla verità”.
  • “Pretendiamo che la violenza, in ogni sua forma, venga esclusa dai toni e dai contenuti della politica”.
  • “Chiediamo alla politica di rivedere il concetto di sicurezza e, per questo, di abrogare i decreti sicurezza attualmente vigenti”.

Leggi anche -> Sardine, parla padre Alex Zanotelli: “Scossa una società addormentata”

Da Bologna a Bologna per Stefano Bonaccini

santori in piazza con santori
Stefano Bonaccini

Ad oggi gli scalmanati riempitori di piazze non hanno ancora preso una posizione politica ufficiale, ma certamente hanno reso noto dove non saranno: al fianco della Lega di Matteo Salvini. Erano nati proprio nel giorno in cui il leader del carroccio parlava al capoluogo emiliano, mentre entrambe le parti si apprestavano a combattere una delle più dure battaglie di questo 2020: le regionali in Emilia-Romagna. Se la lega dovesse uscire vincitrice dalla via Emilia, allora il centrosinistra unito sarebbe costretto a rivedere drasticamente delle posizioni che fino ad oggi hanno portato al risultato più basso di sempre per il Pd il 4 marzo 2018, alla scissione di Renzi e alla sanguinosa sconfitta in Umbria.

Bonaccini gode di una stima quasi trasversale nel mondo del centrosinistra. Infatti dopo aver subodorato una quasi annunciata vittoria, tutti vogliono mettere il cappello su quel che succederà in Emilia e sul gruppo delle sardine.

Intanto i ragazzi guidati da Mattia Santoni, diventato inevitabilmente front man del gruppo fosse solo per il numero di ore passate nei talk è pronto a riconvocare la piazza per Stefano Bonaccini.

Leggi anche -> Bonaccini: “Il risveglio dell’Emilia è dovuto anche alle Sardine”

Il 19 gennaio in piazza, il 26 alle urne

Slogan delle sardine – meteoweek

Questa volta la manifestazione si svolgerà in Piazza VIII Agosto, più capiente di Piazza Maggiore e più facilmente raggiungibile dalla stazione e dall’autostazione. Gli artisti di fama nazionale parteciperanno a titolo volontario e gratuito e l’evento, libero al pubblico avrà tanto il sapore di kermesse di chiusura per la campagna elettorale del governatore uscente. Chissà se i vertici del Pd saranno presenti, fosse solo per ringraziare chi ha organizzato una campana elettorale così perfetta.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui