Palermo, sull’altare della cattedrale il Bambinello è nero

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:18

L’arcivescovo Corrado Lorefice officia una messa all’insegna della solidarietà e dell’accoglienza, e sceglie un Bambin Gesù nero.

Sull’altare della cattedrale di Palermo, l’arcivescovo Corrado Lorefice sceglie di mettere un Bambino Gesù nero. La sua è una messa all’insegna dell’accoglienza ai migranti, con otto bambini che, dal corridoio centrale, hanno portato candele e composizioni floreali. Dietro di loro una donna nera e un uomo bianco reggevano una statuetta di Gesù dalla pelle nera.

Il bambinello è stato condotto dall’arcivescovo Lorefice che, dopo averlo preso in braccio, lo ha mostrato ai fedeli, lo ha baciato e lo ha consegnato ad uno dei sacerdoti, per essere messo vicino all’altare. Ai piedi del piccolo Gesù, è stata aperta la pagina del libro del Vangelo che annuncia la nascita del Bambinello in una mangiatoia.

Leggi anche: Bergoglio: “Il modo migliore per cambiare il mondo è donare”

Leggi anche: Parigi, niente messa nella Cattedrale di Notre-Dame

Non è la prima volta che l’arcivescovo di Palermo sensibilizza i fedeli sul tema dell’accoglienza e dell’immigrazione. Fra le iniziative più importanti, il religioso ha aperto i locali della Curia ad una donna migrante e al suo bambino. Inoltre, Lorefice ha accolto sui moli del porto le navi con centinaia di migranti soccorsi in mare.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui