Lamorgese ammonisce i vigili romani: “basta jeans e felpe in servizio”

Il ministro dell’interno Lamorgese, quarant’anni di carriera nelle forze dell’ordine, ha voluto sottolineare l’importanza di essere riconoscibili in prima linea.

Vigili urbani romani in ‘borghese’

Basta con i jeans e le felpe, e non sono sufficienti i giubbotti fosforescenti. Il vigile urbano deve essere riconoscibile e dunque deve indossare una divisa. Paarola di Luciana Lamorgese, ministro dell’interno ed ex Prefetto.

Leggi anche -> Messina. Sub con muta e scarpe da ginnastica trovato morto sulla spiaggia

“Vedere l’uniforme in strada è senz’altro utile, incide direttamente sulla sicurezza percepita dai cittadini”. Così ha detto il ministro invitata al tavolo sulla “legalità e lo sviluppo nelle grandi città e il caso Roma” organizzata da Arel e condotta dall’ex ministro Marianna Madia.  Non solo questione di look –  dice Lamorgese, quarant’anni di carriera nelle forze dell’ordine, Noto – ha aggiunto – che a volte gli agenti della Polizia locale preferiscono andare in servizio in abiti civili”.

Leggi anche -> Troppi mezzi rotti, Autisti Anm oggi non lavorano, linee cancellate a Napoli

L’uniforme “è utile per migliorare la percezione della sicurezza, pensiamo anche solo all’effetto della presenza fissa dei soldati”- ha chiosato la titolare del Viminale.