I migranti in attesa di rimpatrio tornano ad alzare la voce a Torino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:55

Nuova rivolta al Cpr di Torino, dove stamani gli ospiti della zona verde e bianca hanno dato alle fiamme materassi e masserizie, poliziotti feriti.

Nuova protesta al Cpr di Corso Brunelleschi a Torino

Gli extracomunitari irregolari rinchiusi nel centro di permanenza in attesa di rimpatrio in Corso Brunelleschi a Torino sono tornati a protestare con gesti eclatanti che hanno causato il ferimento di cinque poliziotti. E’ sempre alta la tensione nei Cpr di tutta Italia.

Leggi anche -> Migranti rivolta feroce e fuga da un Centro vicino Roma: cibo cattivo e pochi cellulari

Questa mattina gli ospiti della zona verde e bianca hanno dato alle fiamme materassi e masserizie. Cinque agenti del Reparto mobile della polizia sono rimasti lievemente feriti. Medicati all’ospedale, gli agenti hanno riportato contusioni giudicate guaribili in una settimana. La polizia, dopo l’analisi dei filmati di videosorveglianza della struttura, ha arrestato cinque persone ritenute responsabili dei disordini.

Leggi anche -> Si dà fuoco davanti all’ufficiale giudiziario, gravissimo un 41 enne

Non è la prima volta che il Cpr situato nella periferia ovest di Torino fa parlare di se. La notte tra il 4 e il 5 gennaio nella stessa struttura era scoppiata una rivolta durante la quale erano stati appiccati incendi in tutte le aree del complesso: sei persone erano state arrestate e la Questura aveva anticipato i rimpatri. Proteste dalle modalità simili si sono verificate anche nei Cpr di Caltanissetta, Trapani e Bari. Secondo gli inquirenti, i disordini avrebbero un’organizzazione ben precisa, orchestrata e pianificata negli ambienti anarchici.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui