Can Yaman, i migliori ruoli del sex symbol turco

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:32

Viaggiando con la mente per le vie della bellissima Istanbul, verrà ripercorsa la carriera di Can Yaman ricordando i ruoli migliori che lo hanno portato al successo.

Nonostante in questi giorni si trovi lontano dalla sua città natale per svolgere il servizio militare obbligatorio nel distretto di Bornovo (Izmir), le notizie su Can Yaman non cessano di invadere il web, soprattutto per la sua presenza nel programma di Maria De Filippi, C’è Posta per Te.

Si è passato dal vederlo con folti capelli color cioccolato e barba lunga – retaggio dell’ultima serie alla quale ha lavorato – a capelli cortissimi e viso pulito, trasformandolo in un ragazzo di vent’anni nonostante ne abbia dieci in più. L’Italia (e non solo) in questi giorni è in trepidante attesa di vederlo sabato 18 gennaio come ospite del noto programma C’è posta per te, registrato a Roma lo scorso Ottobre.

Leggi anche: Sabato 11 gennaio | Canale 5 | C’è posta per Te | Anticipazioni

Chi è Can Yaman?

Diplomato in un liceo italiano ad Istanbul e laureato in giurisprudenza all’età di 23 anni, Can Yaman, da persona iper attiva qual è, pensò bene di incanalare tutte quelle energie in qualcosa che lo rendesse più appagato e soddisfatto: la recitazione.

L’attore turco Can Yaman, scoperto dal pubblico italiano la scorsa estate con la serie tv Bitter Sweet – Ingredienti d’Amore su Canale 5, è riuscito a conquistare il cuore del pubblico di tutte le età con il suo fascino e la sua bravura. Soprannominato il Re Turco come fosse un moderno Re Mida, è riuscito a conquistare una notorietà mondiale senza precedenti per un attore proveniente dalla Turchia. A confermare questa affermazione, i diversi riconoscimenti conquistati negli ultimi due anni, come il prestigioso premio Attore rivelazione dell’anno 2019 per il mensile GQTurkiye.

La popolarità di Can Yaman è esplosa ancora di più con un viaggio in Italia avvenuto lo scorso agosto a Napoli. Giunto nel capoluogo campano per trascorrere qualche giorno di relax in compagnia del padre Guven, il ciclone Yaman ha scatenato folle oceaniche di persone sotto il suo hotel giorno e notte, accorse con la speranza di avere un selfie insieme a lui. Tale è stato il suo successo che anche il regista Ferzan Ozpetek ha voluto documentare questo evento senza precedenti, attraverso un video che vede Can circondato dalle fan.

Per ripercorrere quelle che sono state le tappe che lo hanno portato al successo, di seguito le cinque serie alle quali il Kral (in turco significa Re) Can Yaman ha preso parte dal 2015 ad oggi.

Leggi anche: Can Yaman ospite a C’è Posta per Te: chi è la sua bellissima fidanzata [FOTO]

Gönül İşleri (2014)

Dopo aver preso la decisione di dedicare la sua vita alla recitazione, arriva la prima occasione per farsi conoscere dal pubblico turco con la serie tv Gönül İşleri (Affari di cuore) composta da 28 episodi. Un giovanissimo Can Yaman interpreta il suo unico ruolo da attore non protagonista in una serie turca. Il suo personaggio è quello di Bedir, innamorato segretamente di una delle protagoniste, Sevda interpretato dall’attrice Sinem Kobal.

İnadına Aşk (2015)

Il ruolo della prima serie ha permesso a Can Yaman di farsi notare sopratutto dai produttori di varie serie. Ecco che a distanza di qualche mese approda in una nuova serie tv dal titolo İnadına Aşk (Amore testardo).

Interpreta il ruolo di Yalin Aras, proprietario dell’azienda informatica di famiglia, la Aras Technology insieme alla sorella Yeşim (Nilay Duru) e al cugino Deniz (Cem Belevi). La sua vita viene improvvisamente travolta quando il brillante ingegnere informatico Defne Barutçu (Açelya Topaloğlu) viene assunta nella società. In una continua guerra tra amore, testardaggine e gelosia i due ragazzi non riusciranno a fare a meno l’uno dell’altro. La serie purtroppo per ragioni contrattuali dell’attrice protagonista è rimasta incompleta, fermandosi a 32 episodi.

Leggi anche: Matteo Renzi: “La Turchia va tenuta a bada. Basta chiacchiere inutili”

Hangimiz Sevmedik (2016)

Come una perfetta macchina da guerra, l’ascesa di Can Yaman continua a vele spiegate verso il successo, riuscendo a conquistare il ruolo da protagonista della commedia romantica Hangimiz Sevmedik (Chi di noi non ha amato?) composta da 40 episodi. La serie prende spunto dalla travagliata storia d’amore di Romeo e Giulietta di Shakespeare.

I due protagonisti, Tarik Cam (Can Yaman) è uno studente universitario innamorato della bellissima Itır Yeşil (Yeliz Kuvancı). A causa dell’astio tra le loro famiglie, a farne le spese sarà il loro amore. Tarik deciso a combattere in nome di questa relazione, decide di mettersi contro tutti e tutto sposando la sua fidanzata in gran segreto. La notizia del loro matrimonio sarà l’unica arma d’amore che Tarik riuscirà ad utilizzare per far in modo che entrambe le famiglie possano finalmente chiudere i conti con il passato e creare un nuovo cammino insieme, per il bene dei propri figli.

Dolunay (2017)

Il vero successo arriva con questa commedia romantica dalle tinte drammatiche. A differenza delle precedenti, Dolunay (Luna Piena) mostra una versione più matura di Can Yaman non solo dal punto di vista fisico, ma anche attoriale, facendolo cimentare in diverse scene drammatiche. In Italia fin ora è l’unica serie composta da 26 episodi ad essere stata trasmessa in televisione con il titolo di Bitter Sweet – Ingredienti d’amore.

L’imprenditore di successo Ferit Aslan, noto per la sua determinazione nel mondo degli affari è un giovane uomo che ha dimenticato cosa vuol dire aprire il cuore verso qualcuno. L’unica persona che riesce a farlo sorridere è il nipote Bulut (Alihan Türkdemir),figlio della sorella Zeynep Aslan (Irmak Ünal) e del fratello Demir Kaya (Mert Yavuzcan). A causare l’ incidente stradale che renderà orfano il piccolo, sarà lo zio Hakan Onder (Necip Memili), marito di Demet Kaya (Alara Bozbey) e cognato del musicista Deniz Kaya (Hakan Kurtaş). Dopo la tragica perdita dell’amata sorella, Ferit farà di tutto per prendere in custodia il nipote Bulut. Ad arrivare – inconsapevolmente – in suo soccorso, la cuoca privata, Nazli Pinar (Özge Gürel). Dopo diverse liti a causa delle differenze caratteriali di entrambi e l’interessamento da parte di Deniz nei confronti di Nazli, i due riusciranno a mettere da parte l’orgoglio, costruendo una nuova famiglia insieme a Bulut.

Erkenci Kuş

Ecco l’ultima serie alla quale Can Yaman ha recitato nel ruolo di protagonista. Lo straordinario cambiamento fisico dell’attore turco è visibile anche in questa foto. I lunghi capelli color cioccolato – solitamente raccolti in una “codina di coniglio” – la barba rossiccia e un fisico scolpito lo hanno reso non solo uno degli attori più cercati su Google ma anche un vero e proprio sex symbol in grado di far perdere la testa a donne di tutte le età. Secondo fonti attendibili, Erkenci Kus (Uccello del mattino) trasformato poi in Day Dreamer per l’Europa, arriverà anche in Italia quest’estate con i suoi 51 episodi. Per questo motivo, non ci saranno spoiler.

Il fotografo freelance Can Divit dopo aver trascorso la sua vita lontano da Istanbul, perché allergico alla vita sedentaria torna nella sua città natale. L’ occasione è il party per il quarantesimo anno dell’azienda pubblicitaria del padre Aziz Divit (Ahmet Somers), Frikri Harika. Il ritorno a casa gli permetterà non solo di riabbracciare il fratello minore Emre (Birand Tunca) ma di conoscere le condizioni di salute del papà. Durante la festa, alla quale partecipano tutti i dipendenti, Can convinto si trattasse della fidanzata Polen, bacia una ragazza al buio. Grazie al suo profumo, il fotografo capisce ben presto di essersi sbagliato, trattandosi del neo acquisto dell’agenzia, la “prendi e porta” Sanem Aydın (Demet Özdemir).

Da quel momento il primogenito della famiglia Divit metterà tutta la sua vita in discussione, decidendo di rimanere nella città turca, non solo per sostituire il padre a capo dell’azienda di famiglia ma anche per scoprire quelle labbra di chi fossero.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui