Home Cinema The Rhythm Section | la prima clip del thriller con Blake Lively

The Rhythm Section | la prima clip del thriller con Blake Lively

La storia di The Rhythm Section ci racconta la ricerca di vendetta di una donna che si trova senza nulla da un momento all'altro.

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:18
CONDIVIDI

Ecco a voi la clip di The Rhythm Section, il nuovo film in cui appare l’attrice Blake Lively in una veste insolita.

Blake Lively è stata attenta spesso a non farsi etichettare sul grande schermo. Non ha fatto sempre lo stesso genere di film e si è messa alla prova con ruoli diversi. E in questo nuovo progetto è nel pieno dell’azione come si vede nella prima clip di The Rhythm Section, nella quale la vediamo in una scena di inseguimento in auto.

Ecco la prima clip action del thriller The Rhythm Section

Il film, prodotto dalla Paramount Pictures, è diretto dal regista Reed Morano e la protagonista è proprio lei, la ex Serena Van Der Voodsen di Gossip Girl. L’attrice, diventata ormai l’orgogliosa signora Reynolds, dopo aver creato una splendida famiglia con l’interprete di Deadpool (con il quale ha tre bambini), è tornata al lavoro in un film d’azione descritto come un thriller-spionaggio.

Al suo fianco ci sono poi l’apprezzatissimo Jude Law e Sterling K. Brown, visto recentemente in Black Panther della Marvel. La clip è stata diffusa via internet da Fandango e potete visionarla nel nostro articolo. Date pure uno sguardo.

The Rhythm Section | La ricerca di vendetta della protagonista

The Rhythm Section è un adattamento del primo dei quattro romanzi dello scrittore di thriller britannico Mark Burnell, intitolato Stephanie Patrick. Questo è anche il nome del personaggio interpretato dalla Lively che, stando alla sinossi, si è avviata verso l’autodistruzione dopo la morte della sua famiglia in un incidente aereo. La donna scopre poi però che l’incidente non è stato tale, ma era qualcosa di organizzato, e cerca in tutti i modi vendetta nella sua nuova veste di killer.

Alla produzione della pellicola ci sono Michael G Wilson e Barbara Broccoli della EON Productions, dietro anche agli ultimi otto lungometraggi di James Bond.