Calogero sapeva che sarebbe bastato un calcio per ucciderlo. Ed è successo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:05

Calogero Settegrana stava assistendo al parto della sua cavalla, quando è stato improvvisamente colpito da un calcio dell’animale. Coinvolto anche il figlio che era accorso in suo aiuto.

Tragedia in un quartiere periferico di Palermo. Muore Calogero Settegrana, 79 anni. Stava aiutando la sua cavalla a partorire quando è successo l’irreparabile. E’ stato colpito alla testa dall’animale che improvvisamente è andato in escandescenze, senza un apparente motivo. Il figlio che aveva cercato di soccorrerlo è in gravi condizioni all’ospedale Villa Sofia.

Leggi anche -> Omicidio Luca Sacchi, giudizio immediato per tutti gli indagati

Leggi anche -> Alessandria: morta in casa con colpo alla testa, ipotesi omicidio

Calogero Settegrana era andato nel suo terreno ad accudire i cavalli, come era solito fare ogni pomeriggio. Ieri però all’ora di cena non aveva ancora fatto rientro a casa e i due figli, allarmati dal ritardo inconsueto, sono andati a cercarlo. Una volta giunti in via Menfi a Bellolampo, lo hanno ritrovato riverso a terra, sanguinante al volto e alla testa. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo sarebbe stato colpito da un calcio mentre assisteva al parto del suo cavallo. Nel tentativo di soccorrere il padre, anche il figlio Felice è stato colpito con un calcio dall’animale impazzito. Sono intervenuti gli operatori del 118, ma per Calogero non c’è stato nulla da fare. Sul posto anche polizia, carabinieri e i veterinari dell’Asp.