Brindisi, l’orrore nella casa al centro del paese

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:00

Un uomo ed una donna, morti. L’orribile scoperta a Ceglie Messapica, un comune in provincia di Brindisi: erano in un appartamento del centro storico. Accanto a loro un coltello.

Un uomo ed una donna, morti. A terra, vicino a loro, un coltello. L’orrida scoperta in un paese in provincia di Brindisi, Ceglie Messapica. I due corpi, secondo le prime notizie emerse, sono di nazionalità rumena. Erano in un appartamento di via Votano, a pochi passi da Piazza Plebiscito. Pieno centro storico. Il coltello era accanto al cadavere dell’uomo.

Leggi anche ->Luca Sacchi, parla il padre: “Anastasia ha scavato la fossa a mio figlio”

Non è ancora chiara la dinamica: potrebbe trattarsi di un omicidio-suicidio o di un duplice omicidio. Sono in corso le indagini, condotte dai carabinieri intervenuti immediatamente. Secondo fonti di informazione locale, la donna si chiama Mara Taran, bracciante agricola di 51 anni. Sarebbe una persona conosciuta nel paese e seguita dalla Caritas locale. L’uomo è Gheorghe Nechita, pastore di 41 anni. Il marito di lei, che non era presente nell’appartamento, è stato già fermato dai carabinieri e portato in caserma, ma sembrerebbe estraneo ai fatti.

Leggi qui ->Calogero sapeva che sarebbe bastato un calcio per ucciderlo. Ed è successo

Via Votano, la strada di Ceglie Messapica dove si è consumata la tragedia

E’ possibile che tra i due morti ci fosse una relazione sentimentale. Un vicino di casa avrebbe raccontato di aver sentito urla provenire dall’abitazione poco prima della tragedia. Il cadavere della donna è stato trovato su un piccolo balcone, in prossimità di una scala: la sua posizione farebbe pensare ad un tentativo di fuga verso la strada purtroppo fallito. L’ipotesi al momento più accreditata è che i due si siano accoltellati al culmine di un litigio. Tutte supposizioni, in attesa di sviluppi nelle indagini.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui