Home News Skioffi attaccato a Non è L’Arena | Roberta Bruzzone: “è inquietante”

Skioffi attaccato a Non è L’Arena | Roberta Bruzzone: “è inquietante”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:46
CONDIVIDI

Skioffi, dopo l’eliminazione da Amici 19, è stato invitato a Non è l’Arena, dove si è parlato delle sue canzoni violenti ed è intervenuta Roberta Bruzzone.

Skioffi - meteoweek
Skioffi – meteoweek

Skioffi è appena stato eliminato da Amici 19 ma grazie alla sua partecipazione al talent show è già diventato molto famoso. Esporsi a questi livelli, se non si ha un passato particolarmente tranquillo, è sicuramente un’arma a doppio taglio. Il rapper, infatti, è finito immediatamente ospite nella trasmissione Non è L’Arena di Massimo Giletti, dove ha dovuto confrontarsi con Roberta Bruzzone che lo ha definito “inquietante”. In questo momento in cui si parla molto di sessismo, per via delle frasi pronunciate da Amadeus e dalla presenza di Junior Cally a Sanremo, anche Skioffi ha dovuto difendersi a causa dei suoi testi particolarmente violenti. Ecco cosa è successo.

Skioffi a Non è L'Arena - meteoweek
Skioffi a Non è L’Arena – meteoweek

Da Amici 19 a Non è l’Arena: Skioffi chiede a Massimo Giletti di far uscire Red Ronnie

Diventa sempre più evidente che Skioffi non è in grado di reggere la bufera che si è scatenata su di lui e sui testi delle sue canzoni. La trasmissione Non è L’Arena ha voluto affrontare il caldissimo tema del sessismo e della violenza sulle donne e uno degli ospiti è stato proprio il rapper di Amici 19, a causa delle accuse ricevute. Un altro ospite, chiamato a commentare quello che sta accadendo, era Red Ronnie. Il conduttore ha dovuto farlo uscire dallo studio perché evidentemente il cantante non era pronto a confrontarsi con lui.

Skioffi a Non è L'Arena - meteoweek
Skioffi a Non è L’Arena – meteoweek

Il ragazzo ha seri problemi a confrontarsi su questo argomento così delicato e non è stato ben chiaro se si sentisse a disagio di fronte a lui o se volesse evitare una discussione. Sicuramente Red Ronnie ha già fatto sapere il suo parere su questi rapper violenti e sessisti e Skioffi non era nella posizione giusta per riuscire a difendersi. Eppure ci ha provato, spiegando che oggi non scriverebbe mai dei testi del genere. Ha ribadito che lui scrive canzoni d’amore e che il testo violento di Yolandi era una sorta di esasperazione, scritta per portare nella musica qualcosa che nessuno aveva mai portato prima. Ad aspettare in studio Skioffi, però, c’è la criminologa Roberta Bruzzone, famosa per non mandarle a dire.

Leggi anche -> Skioffi eliminato da Amici 19 | Lo sfogo dopo la delusione del cantante

Leggi anche -> Skioffi eliminato dalla scuola | Polemica in studio | Anticipazioni Amici 19

Skioffi a Non è L’Arena si difende e viene attaccato da Roberta Bruzzone

Skioffi ha provato a modo suo a difendersi, a trovare delle giustificazioni valide per aver scritto un testo del genere. Eppure non ci sono scuse sensate per mettersi a cantare di violenza, preparando anche un video musicale su misura. “Terrificante, inquietante e verosimile“, con queste parole Roberta Bruzzone si è rivolta al cantante, mentre nello studio è calato il gelo. La criminologa, dopo le accuse a lui rivolte per i suoi brani sessisti e violenti, ha cercato di metterlo con le spalle al muro. Per giustificare il suo video il cantante ha spiegato che ha solo cercato di immedesimarsi in uno psicopatico.

Skioffi e Roberta Bruzzone - meteoweek
Skioffi e Roberta Bruzzone – meteoweek

Analizzo psicopatici da 20 anni, lei si è immedesimato benissimo. Ha una capacità creativa per certi versi inquietante. Mi auguro che sia fiction, immagino che abbia scritto una storia di violenza per censurarla” ha chiesto in tono provocatorio la criminologa. Skioffi non ha potuto fare altro che rispondere “certo“, balbettando. Ma una domanda in particolare della Bruzzone è riuscita a mettere ko il rapper: “Quello che dava delle handicappate alle giornaliste di LetteraDonna, che diceva di sc****e di più, era sempre lei che si immedesimava nello psicopatico?“. La criminologa ha voluto sottolineare che questo non è stato un pensiero poi così lontano rispetto a quello della canzone. Skioffi a questo punto ha dovuto ammettere di aver sbagliato, riconoscendo di avere avuto un infelice sfogo di rabbia.