Apocalisse in Brasile. La tempesta di pioggia uccide e distrugge città

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:39

Drammatico il bilancio di una violenta tempesta che da giovedì interessa lo stato brasiliano di Minas Gerais, nel sud est del Paese: violenti piogge hanno causato frane e inondazioni. Sono almeno 44 i morti, 19 i dispersi e quasi 17 mila gli sfollati. Il presidente Bolsonaro: “stiamo facendo tutto il possibile”.

Una vera apocalisse che secondo le ultime informazioni non sarebbe ancora finita. Quarantaquattro morti, diciannove dispersi, dodici feriti e quasi diciassettemila sfollati. È il drammatico bilancio aggiornato reso noto dalle autorità brasiliane della violenta tempesta che da giovedì colpisce lo stato brasiliano sudorientale di Minas Gerais. Una tempesta che ha causato inondazioni, frane e distruzione. L’Istituto meteorologico nazionale ha parlato delle precipitazioni più elevate dall’inizio delle misurazioni di 110 anni fa. Il presidente brasiliano Jair Bolsonaro si trova in India in viaggio ufficiale ma ha assicurato sostegno alle regioni colpite dal maltempo e che il suo governo sta facendo “tutto il possibile”.

Leggi anche -> Kobe Bryant: muore anche la figlia | chi era il talento di GiGi

Sono almeno 30 le città del Brasile colpite dalle precipitazioni eccezionali. Tra le 9 ora locale di giovedì scorso e le 9 del giorno successivo a Belo Horizonte, capitale dello stato, sono caduti 171,8 millimetri di pioggia, un record assoluto per la zona. C’è stato, per fortuna, un calo delle intensità delle precisazioni solo ieri, ma il rischio di frane rimane altissimo. La tempesta che ha devastato Minas Gerais ha interessato anche alcune zone del vicino stato di Rio de Janeiro, dove la pioggia ha causato la piena di tre corsi d’acqua che hanno inondato almeno sette località, al momento, però, non si registrano vittime.