Mihajlovic ricoverato dopo il trapianto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:48

Mihaijlovic è tornato in ospedale: il tecnico del Bologna è stato ricoverato questa mattina all’Istituto di Ematologia per essere sottoposto ad una terapia.

Mihajlovic ricoverato dopo il trapianto – meteoweek

Grande apprensione per Sinisa Mihajlovic: il tecnico del Bologna – ha informato il Policlinico Sant’Orsola di Bologna in una nota – è stato ricoverato questa mattina all’Istituto di Ematologia ‘Seràgnoli’ per essere sottoposto a una terapia antivirale che può rendersi necessaria dopo il trapianto di midollo osseo da donatore.

Leggi anche –> Kobe Bryant: muore anche la figlia | chi era il talento di GiGi

La terapia potrebbe essere stata resa necessaria dal trapianto di midollo osseo – meteoweek

Nel male, però, c’è una buona notizia: il personale sanitario ritiene che la durata della degenza ospedaliera dovrebbe essere più breve di quella dei precedenti ricoveri. C’è grande speranza intorno al recupero dell’allenatore che di recente ha annunciato pubblicamente di essere stato colpito da una forma di leucemia (a metà luglio dello scorso anno).

Leggi anche –> Kobe Bryant chi era | carriera e vita privata del giocatore dell’NBA

Il personale sanitario ritiene che la durata della degenza ospedaliera dovrebbe essere più breve – meteoweek

Dopo diversi cicli di terapie è stato sottoposto a trapianto di midollo osseo da donatore non familiare il 29 ottobre. Dopo almeno 30 giorni dall’intervento aveva incontrato la stampa con i medici per annunciare condizioni di salute buone. La figlia in una recente intervista aveva detto: “Eravamo in Sardegna, ho sentito mia madre parlare al telefono con lui in camera. Sono andata di là, le ho chiesto cosa stesse succedendo e lei me l’ha detto in lacrime”. “In questi giorni in cui è stato a casa, in alcuni momenti, quasi mi dimenticavo che fosse malato perché non mostra mai la sua sofferenza. E’ sempre lo stesso, si comporta come sempre”. Per la primogenita Viktorija invece è stato un vero e proprio incubo che si stava materializzando: “Da piccolina quando mi chiedevano di cosa avessi paura, rispondevo ‘che mio papà si ammali‘. Quando poi questa cosa è successa, non ricordo che reazione ho avuto, ho solamente pensato che si stava avverando l’incubo che avevo fin da bambina“.