Allarme in autogrill a Pistoia. Asl: “caso sospetto di Coronavirus”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:34

Una turista cinese si è sentita improvvisamente male ed è svenuta in un’area di servizio vicino a Pistoia. E’ subito scattato l’allarme per l’eventualità di Coronavirus. Mentre la donna veniva soccorsa, l’intero autogrill è stato fatto evacuare e poi chiuso alla clientela in attesa delle verifiche del caso.

Allarme Coronavirus in Italia. Una donna cinese di 53 anni si è sentita improvvisamente male mentre si trovava in un’area di servizio a Serravalle Pistoia. Forse si tratta ancora di influenza, o di psicosi da virus, ma l’autogrill è stato chiuso dopo aver fatto evacuare i presenti e ora si attendono i risultati degli esami sulla donna che si è sentita male.

Leggi anche -> Coronavirus, cresce il bilancio delle vittime | Ammessi errori sui rischi

Momenti di paura, dunque, nell’Autogrill di Serravalle, lungo l’autostrada A11 Firenze-Mare, in Toscana: una turista cinese si è sentita improvvisamente male ed è svenuta. È subito scattato l’allarme per l’eventualità di trovarsi di fronte a un caso di Coronavirus e, mentre la donna veniva soccorsa, l’intero autogrill è stato fatto evacuare e poi chiuso alla clientela in attesa delle verifiche cliniche del caso. L’area di servizio è stata riaperta dopo circa un’ora. Secondo quanto ricostruito dalla Polizia. la donna faceva parte di una comitiva di turisti cinesi che già da alcuni giorni era in Italia per un tour organizzato ed era diretta Lucca. Quando la donna, insieme ai suoi connazionali, si è fermata per una sosta in autostrada, si è sentita male ed è svenuta nel bel mezzo dell’Autogrill, accusando febbre forte. Mentre l’ambulanza arrivava sul posto, la polizia stradale, accorsa dopo la chiamata, ha deciso di chiudere l’area di servizio, facendo evacuare tutti eccetto i dipendenti della struttura. Immediato il trasporto della turista all’ospedale San Jacopo di Pistoia per gli accertamenti del caso. è tuttora ricoverata in reparto malattie infettive. “È stato centralizzato nell’ospedale più vicino, il San Jacopo di Pistoia, un caso sospetto del nuovo coronavirus. Si tratta di una donna di 53 anni, originaria della provincia dell’Hubei, che viaggiava insieme ad un’altra ventina di connazionali” spiegano in una nota dall’Asl Toscana Centro.

Leggi anche -> Coronavirus, aumentano i controlli negli aereoporti: decisione del MdS

Sono in corso gli accertamenti e le terapie del caso ed è in corso anche l’indagine epidemiologica per capire se la donna, nei 14 giorni precedenti l’insorgenza della sintomatologia, era già presente in Italia: in caso affermativo i sanitari procederanno ad effettuare gli esami indicati dal Ministero inviando i campioni biologici all’Istituto Superiore di Santità” conclude la nota.