Fa sesso prima del matrimonio, un ufficiale donna in Indonesia la punisce

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:46

Il “boia” che ha eseguito la punizione fa parte della nuova squadra di fustigazione femminile. In Indonesia il primo caso di punizione corporale per violazione della legge.

indonesia frustate

L’Indonesia svela ancora una volta un lato del proprio Paese decisamente poco apprezzato. Un’altra donna è stata fustigata pubblicamente per aver commesso un atto che disonora il vincolo del matrimonio. Questa volta, però, la notizia risiede nel soggetto che si è fatto esecutore materiale della pena della fustigazione. Il “boia” in questione è infatti anch’esso una donna, ed è la prima volta che ciò accade nella storia della nazione asiatica.

Si tratta del primo caso in cui un provvedimento correttivo viene messo in pratica da una donna nei confronti di una sua pari sesso. Arriva dunque il tanto discusso “debutto” da parte di un membro della nuova squadra di fustigazione, composta da otto donne. Ognuna di loro è stata addestrata come ufficiale della Sharia. A fare da teatro all’addestramento delle “boia” al femminile è stata la provincia di Aceh, l’unica che segue la legge vigente in Indonesia sul piano delle violazioni precedenti al matrimonio.

Le proteste negli Stati Uniti contro la Sharia – meteoweek.com

Leggi anche -> Virus cinese, primo caso negli Emirati. Proposta-choc del premier australiano

Leggi anche -> Scoperta nel milanese Santa Barbara della droga, telecamere e pitbull

In questo caso, la donna fustigata è stata sorpresa in una stanza di albergo con un uomo. Lei non risultava sposata, pertanto stava effettuando quello che secondo la legge indonesiana è un “crimine morale”. Dunque, questo genere di violazioni della Sharia vengono punite con colpi di frusta assestati alla presenza di un pubblico. A scandire i colpi ci pensa un altro soldato, anch’esso facente parte del commando militare indonesiano.

Tra le altre cose, dall’Indonesia arrivano notizie che parlano di un netto aumento di rapporti sessuali fuori dal matrimonio. Che siano essi rapporti avuti prima di sposarsi o di opere di adulterio. Nel frattempo i vertici della Sharia hanno aperto alle “donne boia”, anche se non è stato facile convincere il sesso femminile nei confronti di questa clamorosa e storica apertura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui