La madre di Celeste Mugnaini “Mia figlia è morta”. Il breve ricovero e la fine

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:12

Alcuni malesseri, che all’inizio sembravano insignificanti. Poi la drammatica scoperta: una malattia rarissima che non ha lasciato scampo. Se n’è andata così Celeste Mugnaini, 26enne di Corsanico.

Ventisei anni, un lavoro che le piaceva, l’affetto di parenti e amici: Celeste Mugnaini viveva a Corsanico, in provincia di Lucca. Frequentava Viareggio, dove conosceva ed era apprezzata da tanti. Durante la stagione invernale viveva in Svizzera, dove lavorava in un hotel: una vita piena, appagante. Che è stata strappata da una malattia improvvisa, molto rara e grave.

Leggi anche ->Forte Scossa di Terremoto in provincia di Catanzaro

Celeste Mugnaini

Leggi qui ->Paura a Roma: bambini cinesi nelle scuole e 50mila persone con la febbre

Celeste è morta ieri all’ospedale Versilia: a dare il triste annuncio è stata la madre Lisa Puccinelli, con un messaggio pieno di dolore e di amore su Facebook. “Oggi il cielo ha una stella in più”, ha scritto la signora. Celeste, dopo aver studiato nel settore turistico ed essersi diplomata ottimamente, era andata in Svizzera a lavorare. Proprio durante l’inverno, a dicembre, ha iniziato a soffrire di forti mal di testa. Disturbi all’inizio ignorati, ma che poi sono peggiorati. Fino a far comprendere la drammatica verità: Celeste soffriva di una malattia rara e non curabile. Le condizioni di Celeste sono peggiorate giorno per giorno, fino a rendere necessario il ricovero all’ospedale Versilia: era ricoverata da qualche giorno: ieri la sua sofferenza è terminata, lasciando della disperazione chi le voleva bene.