Honey Boy | l’intenso trailer italiano del film di Shia LaBeouf

Ecco il video di presentazione della pellicola dell'attore di Transformers.

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:44

Honey Boy è il film autobiografico che l’attore Shia LaBeouf ha scritto e interpretato. La pellicola è stata presentata al Sundance Film Festival

La prima italiana di questo film è stata invece organizzata a Roma, alla Festa del Cinema. Nelle sale cinematografiche arriverà invece a partire dal 5 Marzo 2020. A distribuire la pellicola sarà Adler Entertainment.

Honey Boy | il trailer in lingua italiana del film autobiografico

Honey Boy | I premi vinti dal film e la trama

La pellicola dell’attore è stata come detto presentata in anteprima mondiale al Sundance FilmFestival 2019. Tra i vincitori della kermesse c’è quindi anche l’opera di LaBoeuf, che si è aggiudicata il Premio Speciale della Giuria. A ottobre 2020 invece, quando il lungometraggio è arrivato alla Festa del Cinema di Roma, c’è stata la prima italiana del film. La storia parla dell’infanzia da attore-bambino con un padre inaffidabile e dedito all’alcolismo. A dirigere la pellicola è stata la regista Alma Har’el.

Leggi anche: Amazon Prime Video | tutte le novità di febbraio sulla piattaforma

Shia LaBoeuf, attore tormentato e dall’indole iraconda, è stato protagonista in carriera di diversi film di successo. Tra i tanti ricordiamo Transformers, Indiana Jones e il Teschio di Cristallo, e i due Nimphomaniac. A causa dei problemi comportamentali e psicologici, l’attore ha rischiato di veder crollare di punto in bianco la propria vita lavorativa. Un vero peccato, dal momento che è considerato ancora oggi un vero talento hollywoodiano.

Probabilmente conscio dei propri problemi, LaBoeuf è andato in riabilitazione – come spesso accade alle star di Hollywood – e ha deciso di affrontare i traumi del passato. Il percorso l’ha portato a raccontare la storia che vediamo narrata in questo film, Honey Boy. Un racconto sincero che certamente apprezzeranno in molti. La trama ufficiale:

Da una sceneggiatura di Shia LaBeouf, basata sulle sue esperienze personali, la regista Alma Har’el dà vita alla tempestosa infanzia di un giovane attore e ai primi anni della sua vita adulta. Questo mentre il ragazzo lotta per riconciliarsi con suo padre e curarsi della sua salute mentale. Romanzandone l’ascesa al successo, e il successivo crollo nella riabilitazione, Har’el scrittura Noah Jupe e Lucas Hedges nel ruolo di Otis Lort. I due navigano i diversi stadi di una carriera frenetica.

LaBeouf affronta la sfida terapeutica di interpretare una versione di suo padre, ex clown di rodeo e criminale. La ballerina e cantante FKA twigs fa il suo debutto al cinema nel ruolo della vicina di Otis, spirito a lui affine che vive nella stessa casa-motel. Il primo film di finzione di Har’el è una collaborazione unica tra cineasta e soggetto. Esplora l’arte come medicina e l’immaginazione come speranza attraverso la vita di un talentuoso, traumatizzato performer che osa andare in cerca di se stesso.