Rocca di Papa: Lotta tra la vita e la morte, massacrato per un pugno di euro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:53

Lotta tra la vita e la morte per un pugno di euro. Ai Castelli romani va in scena l’ennesimo pestaggio senza pietà, i Carabinieri hanno già capito tutto.

Picchiato senza pietà per un piccolo debito di 30 euro. Un debito di droga sembra l’ipotesi più attendibile per i Carabinieri di Rocca di Papa che stanno indagando sul violento pestaggio ai danni di un uomo già conosciuto alle forze dell’ordine. Sono già riusciti a rintracciare il presunto responsabile: si tratta di un 29enne di Rocca di Papa, F.L., con precedenti per droga, che è stato fermato e trasferito nel carcere di Velletri. A casa sua, nel corso di una perquisizione, sono stati trovati circa 30 grammi di marijuana.

Leggi anche -> “E’solo febbre non hai il virus”. Daniele muore dopo il mancato ricovero

La vittima è un 34enne, G.P. di Rocca di Papa, anche con lui con qualche precedente per droga. Il giovane è in coma farmacologico all’ospedale Umberto I, dove è stato sottoposto a un intervento chirurgico per un ematoma alla testa. L’aggressione gli ha provocato lesioni ed ematomi molto gravi alla testa e in altre parti del corpo. Il 34enne di Rocca di Papa, è molto conosciuto per la sua attività di mandriano nel paesino collinare dei Castelli Romani. Al momento si sa solo che si è trattato di un pestaggio e non sono stati trovati oggetti usati per colpire il giovane ma sono ancora in corso le indagini. Il 29enne in carcere dovrà rispondere di tentato omicidio. I militari che hanno partecipato alle indagini erano diretti dal luogotenente Giosuè Di Marino.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui