Orrore in Germania: latte e morfina ai neonati prematuri

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:41

Orrore in Germania. Nell’armadietto di un’infermiera trovata una siringa con latte materno e morfina. Serviva per i neonati prematuri.

Non è ancora chiaro il perchè di un gesto tanto orribile, intanto un’infermiera di una clinica di Ulm, nel Baden-Wuerttemberg è stata scoperta e arrestata. Avrebbe somministrato morfina a bambini nati prematuramente. Per fortuna non c’è stata nessuna vittima ma il rischio era altissimo. Dietro segnalazione della stessa clinica universitaria in cui lavorava l’infermiera, la polizia ha perquisito la struttura e trovato una siringa, con latte materno mischiato a morfina nell’armadietto della donna. L’infermiera è stata sottoposta a una misura di custodia cautelare in carcere, secondo quanto hanno reso noto gli inquirenti in una conferenza stampa. Da chiarire ora che cosa abbia spinto l’arrestata a compiere un gesto tanto vile.

Leggi anche -> “E’solo febbre non hai il virus”. Daniele muore dopo il mancato ricovero

La donna ha negato le accuse dei reati di omicidio doloso e lesioni gravi. I fatti risalgono al 20 dicembre scorso, quando i cinque neonati hanno manifestato, tutti nelle stesse ore, problemi respiratori. Il personale ospedaliero aveva subito pensato ad una infezione, ma poi le analisi sui piccoli hanno rilevato la terribile verità. I piccoli sono stati salvati dal pronto intervento dei nsanitari del posto. In seguito le analisi hanno evidenziato la presenza di morfina nelle urine dei piccoli.