Ricci (Pd): “Espulsione Frenquellucci dal M5S? Allora via anche i ministri”

Il sindaco di Pesaro Matteo Ricci (Pd) commenta l’espulsione di Francesca Frenquellucci dal M5S: “Davvero inammissibile espellere un esponente poichè collabora con il Pd. Allora cosa dovrebbe accadere al governo nazionale guidato da dem e cinque stelle? Ritirino tutti i ministri a questo punto”

Il sindaco di Pesaro Matteo Ricci interviene sull’espulsione dell’assessora M5S

L’espulsione di Francesca Frenquellucci dal Movimento 5 Stelle  ha provocato numerose reazioni nel mondo politico. Diretto interessato il sindaco di Pesaro Matteo Ricci (Pd), che aveva nominato proprio l’esponente M5S Frenquellucci come nuovo assessore nella giunta comunale. Una mossa, secondo i vertici pentastellati, incompatibile con la linea del movimento. “Veramente inammissibile quanto avvenuto con la Frenquellucci – spiega il primo cittadino della città di Pesaro – la decisione è assolutamente estrema e ingiustificata”.

“In politica ci vuole coerenza – prosegue – Non possiamo governare insieme a livello nazionale impedendo però di farlo a livello locale, soprattutto quando si parte dai progetti e dalle azioni concrete per il bene dei cittadini. È davvero incredibile l’espulsione di un’attivista storica del Movimento 5 Stelle che ha portato avanti coerentemente il suo programma, che oggi è diventato parte del programma della città. Con Francesca stiamo lavorando benissimo ed è grande il suo impegno. Per questo non cambierà assolutamente nulla nei rapporti con lei e gli altri consiglieri 5 stelle in quella che è una collaborazione proficua e preziosa in consiglio comunale. Andiamo avanti come prima quindi, ma spero vivamente – conclude il primo cittadino di Pesaro – per il Movimento possa ascoltare le sue ragioni oggettive nel ricorso. Espellere qualcuno in questo modo ci ha sorpresi”.

Poi, la provocazione. “Mandar via un attivista storico come Frenquellucci perchè collabora con la giunta Ricci e il Pd è molto strano per non dire altro. A questo punto, si può chiedere anche l’espulsione di tutti i ministri pentastellati perchè collaborano con il Pd al governo. Anzi, governano con il Pd”.

Leggi anche –> Sea Watch: Cassazione salva Carola: “rispettate regole salvataggio in mare”

Leggi anche –> Salvini a Napoli al centro Giffas: “Minacce al gestore per la mia visita”

Frenquellucci presenterà ricorso: “Decisione sorprendente”

Ad annunciare l’espulsione, è stata proprio la ex candidata sindaco grillina alle comunali di Pesaro del 2019 e consigliere comunale M5s. Recentemente è entrata nella giunta di centrosinistra guidata da Matteo Ricci come assessore all’Innovazione. La scelta non è piaciuta ai vertici M5S, che hanno ratificato l’espulsione. La stessa assessora all’Innovazione del Comune di Pesaro ne ha dato annuncio in un video pubblicato su Facebook questa mattina.

“Ieri mi è arrivata una mail in cui il M5s mi comunica che sono espulsa. Non riesco a capire su che basi è stata presa la decisione, sono sorpresa. Anche perché il link che ho inviato con la mia memoria difensiva non è stato nemmeno aperto. Farò – aggiunge – ricorso al comitato di garanzia, vorrei fare valere le mie ragioni”.

Successivamente si sofferma sull’attuazione del programma elettorale e del binomio con il Pd alla guida della città di Pesaro. “Ai cittadini – puntualizza – bisogna sempre informare su quanto viene prodotto per la comunità. In questi mesi – ha detto Frenquellucci – abbiamo lavorato agli argomenti e portato a casa risultati per la città di Pesaro. Sono state portate in aula questioni care al M5S. Ho sempre pensato al bene comune, insieme agli altri consiglieri e agli attivisti che ci hanno seguito. Aggiungo che l’atto politico è stato fatto nel momento in cui ho accettato la delega e ho iniziato questa collaborazione con la maggioranza. Non capisco quindi perché vengo espulsa, ho portato avanti valori ed ideali del M5S”.