Conferenza Conte sul Coronavirus: Arcuri commissario delegato con ampi poteri

Durante l’ultimissima conferenza stampa, Giuseppe Conte annuncia l’inasprimento delle misure di contenimento da contagio coronavirus: chiusura di tutte le attività commerciali escluse quelle essenziali, con Arcuri eletto   commissario delegato con ampi poteri.

giuseppe conte nomina arcuri delegato coronavirus

Si è conclusa pochi minuti fa, la conferenza stampa del premier Giuseppe Conte. La diretta, che è stata trasmessa su tutti i canali social ufficiali, ha siglato la chiusura totale del Paese per attuare quelle che sono le nuove, e più restrittive, misure di contenimento da emergenza Covid-19.

LEGGI ANCHE: Total Lockdown: chiuso tutto! Proprio come in guerra. Cosa succede da domani

Al primo posto c’è e ci sarà sempre la salute degli italiani, solo pochi giorni fa vi ho chiesto di restare a casa e avete risposto in modo straordinario”, esordisce Giuseppe Conte, che poi si preoccupa di tranquillizzare gli italiani difronte al Total Lockdown. E annuncia, d’altro canto, che Domenico Arcuri sarà il “nuovo commissario delegato, con ampi poteri di deroga”. Una figura fondamentale, la sua, in un periodo critico come questo.

LEGGI ANCHE: Emergenza Coronavirus: fioccano una marea di denunce post decreto

Domenico Arcuri, commissario delegato per l’emergenza Coronavirus

Nominerò un commissario straordinario, Domenico Arcuri, amministratore delegato di Invitalia, che si raccorderà con Borrelli”. Così il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato la decisione di intraprendere nuove misure di contenimento, durante la conferenza stampa tenutasi poco fa a palazzo Chigi. E il nome che ha proposto come nuovo commissario straordinario, in questa difficile situazione d’emergenza, è lo stesso che già detiene il ruolo di Amministratore Delegato per Invitalia (prima Sviluppo Italia), l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa – qui la sua biografia.

Arcuri, dunque, si occuperà di coadiuvare Borrelli – capo della Protezione Civile e già Commissario per l’emergenza coronavirus – per mettere in campo nuove misure mediche e dispositivi di contenimento sull’emergenza da contagio del virus. Ma attenzione: come ribadito dal premier, serve la collaborazione di tutti gli italiani, per porre fine alla critica situazione in cui versiamo.

Le nuove restrizioni disposte da Giuseppe Conte

A seguito della delicata situazione in cui versa il nostro Paese a seguito dell’emergenza da coronavirus, il presidente Conte ha parlato di una nuova stretta per le attività produttive sul suolo italiano, con delle misure che riguardano soprattutto gli esercizi commerciali.

LEGGI ALTRE NOTIZIE DI CRONACA: CLICCA QUI

In breve, la nuova disposizione impone la chiusura di tutte quelle attività commerciali che non sono ritenute di estrema e primaria necessità, in questo periodo di isolamento. Negozi di abbigliamento, arredamento, moda, oggettistica, gioiellerie e altri ancora dovranno dunque tenere obbligatoriamente le saracinesche abbassate.