Coronavirus, il Questore della Camera Cirielli positivo al test

Edmondo Cirielli, Questore di Montecitorio e deputato di Fratelli d’Italia, è risultato positivo al test del Coronavirus. E’ già il secondo caso accertato alla Camera dei Deputati.

Coronavirus, il Questore della Camera Cirielli positivo al test (Getty) - meteoweek.com
Coronavirus, il Questore della Camera Cirielli positivo al test (Getty) – meteoweek.com

Ieri alla votazione nell’Aula della Camera per decidere dello scostamento di bilancio Edmondo Cirielli non era presente. Il Questore di Montecitorio, in base al verbale della seduta avvenuta ieri, sarebbe dovuto essere in missione. Solo oggi si apprende la notizia della sua positività al Coronavirus.

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI CRONACA >  CLICCA QUI

Edmondo Cirielli, originario di Nocera Inferiore e appartenente alla compagine politica di Fdi dal 2012, avrebbe partecipato a fine febbraio a una riunione del consiglio dei questori, in cui erano presenti i vertici dell’amministrazione della Camera.

Chi è Edmondo Cirielli

Edmondo Cirielli è un Colonnello dell’Arma dei Carabinieri, adesso in aspettativa per incarico parlamentare. Dopo aver frequentato la Scuola Militare Nunziatella di Napoli e l’Accademia Militare di Modena e la Scuola Ufficiali Carabinieri di Roma, si è laureato in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Parma, in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Salerno e in Scienze della Sicurezza Interna ed Esterna presso l’Università Tor Vergata di Roma.

LEGGI ANCHE > Numero verde coronavirus Campania: altro che emergenza! “Siamo in pochi”

Dal 1995 al 2000 è stato tra i più votati Consiglieri Regionali della Campania. L’anno successivo alla fine del suo incarico in Regione, Edmondo Cirielli è stato eletto alla Camera dei Deputati per Alleanza Nazionale e poi nominato Vice Capogruppo e membro della Commissione Giustizia e della Commissione Affari Esteri.

Coronavirus, Cirielli positivo al test (Getty) - meteoweek.com
Coronavirus, Cirielli positivo al test (Getty) – meteoweek.com

Nel 2005 promuove una legge che modifica alcuni articoli del codice penale riguardanti attenuanti generiche, recidiva, giudizio di comparazione delle circostanze di reato per i recidivi, di usura e di prescrizione. La legge, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale alla fine del 2005, portava il suo nome, ma, in seguito alle modifiche apportate dal Parlamento e non condivise dal deputato di Fdi, è attualmente conosciuta come Ex-Cirielli.

LEGGI ANCHE > Coronavirus, in Campania vietate pizze e panini a domicilio

Dopo un anno come Assessore della Giunta Comunale di Nocera Superiore, nel 2006 viene rieletto alla Camera dei Deputati. Nel 2009, durante la Festa della Resistenza a Salerno, Cirielli dichiara che l’Italia è stata liberata solo grazie all’aiuto degli Alleati. Il suo intervento, in cui deprimeva di qualsiasi importanza al ruolo avuto dalla resistenza partigiana, suscitò molte polemiche.

LEGGI ANCHE >

Alla fine del 2012 Edmondo Cirielli decide di iscriversi a Fratelli d’Italia, il partito di centrodestra fondato da Giorgia Meloni, Ignazio La Russa e Guido Crosetto. Nel 2018 diventa Presidente della Direzione Nazionale del partito e nel marzo dello stesso anno viene eletto come Deputato al Parlamento.

Coronavirus, Cirielli non è l’unico deputato positivo

Prima della scoperta della positività al Coronavirus del Deputato Edmondo Cirielli, a Montecitorio era già stato isolato il caso di Claudio Pedrazzini, Deputato lodigiano eletto nel gruppo Misto per il movimento di Giovanni Toti “Cambiamo!”.

Coronavirus, il Questore della Camera Cirielli positivo (Getty) - meteoweek.com
Coronavirus, il Questore della Camera Cirielli positivo (Getty) – meteoweek.com

La paura per la possibilità di aumento dei contagi sia alla Camera che al Senato ha determinato ieri una scarsa presenza alla riunione indetta per approvare l’autorizzazione al governo per lo sforamento del deficit.