Coronavirus, si aggrava bilancio dei medici morti: 25 i decessi totali

Si aggrava il bilancio dei medici morti per il coronavirus, che sale a 25 vittime. L’ultimo a perdere la vita – segnala la Fnomceo è stato il dottor Domenico De Gilio, 66 anni, medico di medicina generale di Lecco

Si aggrava il bilancio dei medici deceduti

Si aggrava il bilancio dei medici morti per il coronavirus, che sale a 25 vittime. L’ultimo a perdere la vita – segnala la Fnomceo, Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri – è stato il dottor Domenico De Gilio, 66 anni, medico di medicina generale di Lecco.

Continua a salire il numero di camici bianchi in prima linea che rimangono contagiati dal coronavirus. A ieri sera, data dell’ultimo report dell’Istituto Superiore di Sanità, si registravano 5.211 operatori sanitari contagiati, tra medici, infermieri, farmacisti: oltre l’8% del totale dei casi positivi in Italia. E si allunga purtroppo anche la lista dei medici morti: sul portale della federazione degli ordini dei medici (Fnomceo) da giorni listato a lutto, si aggiorna quotidianamente l’elenco dei colleghi che hanno pagato con la vita il loro impegno.

Leggi anche –> Ursula von der Leyen denuncia: “Quattro milioni di farmaci contraffatti”

Leggi anche –> Bimbo di 3 mesi ricoverato per Coronavirus all’ospedale di Palermo

La lista dei medici deceduti in seguito a coronavirus

A oggi, dunque, si contano venticinque decessi. Da Roberto Stella, responsabile dell’Area Formazione della Fnomceo, e presidente dell’OMCeO di Varese, morto due settimane fa, l’11 marzo, a Marcello Natali, Segretario Fimmg di Lodi. E poi Ivano Vezzulli, Medico di Medicina Generale nel lodigiano. Mario Giovita, medico di Medicina Generale della provincia di Bergamo. Prima di loro, Raffaele Giura, primario di pneumologia a Como. Carlo Zavaritt, ex assessore e medico bergamasco. Giuseppe Borghi, medico di Medicina Generale a Casalpusterlengo.

Una lista che, purtroppo, è in rapido aggiornamento. Solo ieri altre due vittime: Manfredo Squeri, responsabile del reparto di Medicina nella Casa di Cura Piccole Figlie di Parma convenzionata con SSN, e Rosario Lupo, medico legale di Bergamo. “Riporteremo i loro nomi qui, sul Portale Fnomceo – si legge – che resterà listato a lutto in loro memoria, in un triste elenco che verrà via via aggiornato. Un monito, una lezione per tutti”.