Stasera in tv | 27 marzo | Grazie nonna, Edwige Fenech oggetto del desiderio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:40

Venerdì 27 marzo alle ore 21.10 su Cine 34 Grazie Nonna, il film del 1975 diretto da Franco Martinelli (con lo pseudonimo di Marino Girolami), con Edwige Fenech e Giusva Fioravanti.

Il 27 marzo in prima serata andrà in onda su Cine 34 Grazie nonna di Marino Girolami (pseudonimo di Franco Martinelli), pellicola del 1975 con Edwige Fenech, Enrico Simonetti e Valerio Fioravanti.

Grazie nonna | la trama del film

Pino Persichetti (Enrico Simonetti) di mestiere fa l’ingegnere, ha due figli e vive con loro, e la governante, a Pisa. Un giorno il padre, emigrato tanti anni prima a Caracas, viene a mancare, lasciando la moglie vedova. Marijuana (Edwige Fenech) è quanto di più lontano da una simpatica vecchietta si possa immaginare, e Pino sarà sorpreso di ritrovarsi la matrigna in casa, dopo aver abbandonato il Venezuela ed essere tornata in Italia dall’unica famiglia rimastale.

Inizia così una spietata concorrenza tra Pino e i due figli nell’accaparrarsi le attenzioni dell’affascinante donna, ma l’unico che sembra realmente conquistarla è Carletto (Valerio Fioravanti) il più piccolo. Quello che il ragazzo non sa, è che Marinella (Graziella Mossini), sua coetanea, è follemente innamorata di lui e tenterà il suicidio per la disperazione di non essere ricambiata.

Grazie nonna | una scena del film

https://www.youtube.com/watch?v=qOoYyMEyJa4

Leggi anche: Guida tv | Tutti i programmi tv del 27 Marzo 2020

Grazie nonna | alcune curiosità sul film

Grazie nonna è un classico della commedia sexy all’italiana, non a caso protagonista della pellicola è una delle star del genere, ossia Edwige Fenech, ancora oggi conosciuta per titoli simili.

Una curiosità circa la partecipazione al film di Valerio Fioravanti, in arte Giusva, futuro terrorista, esponente del NAR, il gruppo eversivo Nuclei Armati Rivoluzionari, d’impianto neofascista, che venne condannato a ben 8 ergastoli e più di cento anni di reclusione, per aver commesso svariati crimini tra cui anche 93 omicidi.

Perchè vederlo: per riscoprire una commedia sexy all’italiano con colui che sarà poi uno dei più pericolosi terroristi nostrani.