Spagna al collasso contro il Coronavirus: oltre 800 nuovi morti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:38

In Spagna il numero delle persone contagiate supera la quota dei 72mila. Quasi 5.700 sono i morti complessivi, con 4.575 in terapia intensiva. Sequestrati quintali di gel igienizzante falso.

medici spagna coronavirus

La situazione del Coronavirus in Spagna non sembra conoscere momenti di tregua. L’ultimo bollettino reso noto dal Governo spagnolo, sempre attraverso le colonne di El Pais, rappresenta un’altra pagina nera. La lotta contro il Covid-19 non sembra portare frutti nel Paese iberico, dove si registrano ancora una volta numeri da record negativo. A fare rumore è soprattutto il dato relativo agli 832 morti. Non è un record assoluto visto che nella giornata di ieri si sono registrati quasi mille morti in Italia, ma resta comunque un dato terribile.

Con quest’ultimo aggiornamento, la conta delle vittime con Coronavirus in Spagna sale a quota 5.694. Tremendo anche il dato relativo ai nuovi contagi, che nella sola giornata di ieri a Madrid e dintorni sono stati ben 8.189. Questi si aggiungono a quelli conteggiati fino al bollettino reso noto ieri e portano il numero aggiornato alla terribile quota di 72.248 persone contagiate dall’inizio dell’epidemia. Anche la Spagna, dunque, si avvicina a grandi passi verso il sorpasso alla Cina, un altro aspetto tutt’altro che lusinghiero.

Leggi anche -> Coronavirus: ora dobbiamo avere il coraggio di scegliere: contagio o fame

Leggi anche -> Coronavirus, Wuhan riapre le porte: arrivano primi treni passeggeri

Sempre peggiore la situazione da gestire per Pedro Sanchez – meteoweek.com

La percentuale di incremento delle persone contagiate rispetto al precedente bollettino è del 12,7%. Un dato in leggera flessione rispetto all’aumento del 14% fatto registrare ieri e del 18% che si è ottenuto giovedì. Sulle oltre 72mila persone contagiate, alle quali vanno tolte le 5.694 vittime, se ne registrano ben 4.575 in terapia intensiva. Sono oltre 40mila, in totale, le persone che hanno richiesto il ricovero dopo aver riscontrato la positività al Coronavirus in Spagna. L’unico dato confortante è quello relativo alle oltre 12mila persone che nel frattempo sono guarite.

Intanto, così com’è successo in Italia, anche in Spagna l’esercito è stato autorizzato a trasportare le salme fuori dai centri abitati. Il ministro della Sanità ha dato l’ordine, a causa dell’accumulo di vittime per il Coronavirus e per l’assenza di servizi funebri, attualmente sospesi. Nel frattempo, al termine di una vasta operazione sul territorio nazionale, sono stati sequestrati ben 1.681 litri di gel igienizzante falso. Sono invece arrivate a Barajas oltre un milione di mascherine.