Coronavirus. L’Austria impone ai supermercati mascherine per i clienti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:58

Nonostante un lieve rallenamento dei contagi, l’Austria non si fifa e da mercoledì impone a tutti i supermercati di mettere a disposizione dei clienti le mascherine. 

L’Austria non si fida del coronavirus e adotta nuove misure per contrastare l’emergenza. Il Paese è in blocco totale da 13 giorni e ora introduce l’obbligo di mascherine nei supermercati. L’obiettivo – ha detto il cancelliere Sebastian Kurz in una conferenza stampa – è di partire già mercoledì nei supermercati che potranno garantire un numero sufficiente di maschere per i clienti, “nel giro di due, tre giorni” dovrebbero seguire gli altri. Kurz ha comunque ricordatche il mercato mondale delle maschere è “molto combattuto”.

Leggi anche -> Mondovì, casa di cura evacuata: quattro morti con Coronavirus

Come molti altri paesi, anche l’Austria è colpita dalla pandemia di coronavirus. Il governo federale austriaco ha tuttavia reagito molto presto e ha deciso di adottare misure di vasta portata per contenere l’ulteriore diffusione del virus. Oltre ai divieti di volo, ai controlli alle frontiere e alle chiusure, in tutta l’Austria vigono restrizioni sulla vita pubblica. Le scuole e le università rimangono chiuse o passano all’e-learning. I negozi rimangono chiusi con eccezioni simili a quelle italiane (ad es. per i rivenditori di generi alimentari). I ristoranti rimangono chiusi. Tutti gli eventi sono vietati, e non più di cinque persone devono essere presenti in un luogo alla volta. La popolazione è invitata a lasciare le case solo in casi urgenti. Il portale Austria avvisa i suoi connazionali: “Se durante la vostra permanenza nello Stato avete dei sintomi o sospettate di essere infetti, evitate la folla e i mezzi pubblici. Mettetevi in quarantena e chiamate la Health Hotline 1450 per ulteriori istruzioni”. Le persone contagiate sono attualmente 7.697. In crescita i decessi che rispetto a venerdì sono stati 19 in più per un totale sul territorio nazionale di 75. Negli ospedali austriaci sono ricoverate 839 persone, 128 di esse in terapia intensiva. Molto elevati i casi in Tirolo (1.801), sopra quota mille l’Alta Austria (1.285), la Bassa Austria (1.163) e Vienna (1.029).