Coronavirus, ministro Catalfo: “rafforzare cassa integrazione e reddito di cittadinanza”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:38

Il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Nunzia Catalfo ha dichiarato, in un’intervista a Uno Mattina, che il governo intende rafforzare la cassa integrazione e il reddito di cittadinanza per far fronte all’emergenza Coronavirus.

Coronavirus, ministro Catalfo- rafforzare cassa integrazione e reddito di cittadinanza (Getty) - meteoweek.com
Coronavirus, ministro Catalfo- rafforzare cassa integrazione e reddito di cittadinanza (Getty) – meteoweek.com

Il ministro Nunzia Catalfo annuncia nuove misure da parte del governo per far fronte alla crisi economica che sta colpendo il nostro Paese durante l’epidemia di Coronavirus e per supportare lavoratori e aziende in difficoltà.

LEGGI LE ALTRE NOTIZIE DI CRONACA >  CLICCA QUI

Le misure di sostegno saranno inserite ad aprile nel prossimo decreto legge. Lo ha dichiarato questa mattina il ministro Catalfo, ospite della trasmissione di Ra1 Uno Mattina, condotto da Valentina Bisti e Roberto Poletti.

LEGGI ANCHE > Coronavirus. Spagna: Igualada come Bergamo, sindaco chiede aiuto a Gori

La responsabile del Lavoro Nunzia Catalfo ha, inoltre, detto che il nuovo decreto è in fase di scrittura e con esso il governo intende rafforzare la cassa integrazione, che al momento prevede una durata di 9 settimane. Attraverso il rifinanziamento si potrebbero prolungare i periodi di concessione della cassa integrazione.

LEGGI ANCHE > Coronavirus, il ministro della Difesa: “quando il Paese chiama, l’Esercito c’è”

Il ministro Catalfo ha spiegato che “anche l’artigiano che ha un solo dipendente oppure il lavoratore che ha un solo giorno di anzianità” potrà accedere alla cassa integrazione in deroga e beneficiarne.
Coronavirus, ministro Catalfo- rafforzare cassa integrazione e reddito cittadinanza (Getty) - meteoweek.com
Coronavirus, ministro Catalfo- rafforzare cassa integrazione e reddito cittadinanza (Getty) – meteoweek.com

Per quanto riguarda i tempi di erogazione degli aiuti ai lavoratori, il Ministro Catalfo ha parlato di un paio di settimane e ha aggiunto che già tra quindici giorni i lavoratori potranno chiedere alle banche l’anticipo dell’aiuto, in base all’accordo stipulato questa notte tra governo, parti sociali e Abi, l’associazione bancaria italiana.

LEGGI ANCHE > Coronavirus, donna positiva muore durante il parto insieme al neonato

“Intanto l’Inps sta semplificando le procedure”, ha dichiarato il ministro Catalfo. Intanto il ministro dello Sviluppo Economico Patuanelli ha annunciato che entro Pasqua i beneficiari riceveranno i primi assegni.

Catalfo: “rafforzare il reddito di cittadinanza”

Il ministro Catalfo sta studiando anche un “ampliamento e un rafforzamento del reddito di cittadinanza per garantire delle entrate economiche alle persone, far ripartire i consumi e far sì che ci sia una ripresa economica”. L’erogazione, però, sarà temporanea e riguarderà solo i mesi più difficili della crisi.

LEGGI ANCHE > Coronavirus, in arrivo i buoni spesa: ecco come averli

Tra le diverse ipotesi, la più accreditata pare sia  il “reddito d’emergenza”, con la quale far arrivare gli aiuti necessari alle famiglie in difficoltà con una procedura semplificata. “Noi vogliamo che tutte le famiglie possano portare il cibo sulla tavola“, ha dichiarato il ministro.