Coronavirus. Isolamento volontario per il Re ma con 20 concubine

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:34

Il re della Thailandia, Maha Vajiralongkorn, noto per la sua eccentricità, ha prenotato l’intero Grand Hotel Sonnenbichl nella località sciistica Garmisch-Partenkirchen, in Baviera. I suoi sudditi protestano sui social.

Auto isolarsi e affrontare una quarantena volontaria per evitare il contagio di coronavirus è un gesto responsabile. Farlo in un Paese lontano migliaia di chilometri dal proprio e con al seguito 20 concubine, può sembrare una bella vacanza più che un sacrificio. Il re della Thailandia, Maha Vajiralongkorn, si è “auto-isolato” in un lussuoso albergo in montagna in Baviera dove trascorre gran parte del suo tempo, con lui c’è tutto il suo entourage, comprese 20 concubine per la compagnia. Il re ha prenotato l’intero Grand Hotel Sonnenbichl nella località sciistica Garmisch-Partenkirchenì. La quarantena di lusso di cui danno ampio conto i media internazionali, ha innescato le ire della popolazione thailandese che si è scatenata sui social.

Leggi anche -> Coronavirus. Trump aiuta l’Italia con 100 milioni. Nato “No a guerre in pandemia”