Ilaria Capua: “Usciremo dal Coronavirus, volgiamo lo sguardo al futuro”

Il virologo parla in videoconferenza con il sindaco di Firenze Dario Nardella. “Dopo il virus il mondo sarà più consapevole, basta guardarsi intorno”, dice Ilaria Capua.

ilaria capua

Si continua ad attendere l’arrivo di quei giorni in cui la morsa del Coronavirus sul nostro Paese sia meno pressante. Ed è la stessa cosa che si augura, tra le altre, anche Ilaria Capua. Il noto virologo è stato protagonista di una diretta video con il sindaco di Firenze, Dario Nardella, che l’ha invitata a comparire e a parlare del virus. Ilaria Capua ha fatto capire che il mondo uscirà dall’emergenza Coronavirus, ma che non dobbiamo illuderci che da un momento all’altro il Covid-19 sia un argomento messo alle spalle.

“Non è un tunnel senza fine, è un’emergenza sanitaria – ha detto la Capua – . Usciremo da questa emergenza, ma saremo tutti diversi. Ognuno di noi perderà delle persone, qualcuno di noi perderà il lavoro e avrà problemi di salute mentale. Qualcuno di noi si arricchirà. A questo fenomeno epocale non possiamo resistere, chi crede che sradicheremo il virus si illude. Questa pandemia, per la sua portata e le sue ramificazioni, ha dimostrato le fragilità a livello di globalizzazione. Abbiamo portato in giro noi questo virus”.

Leggi anche -> L’appello degli italiani in Germania: “I due paesi lavorino insieme”

Leggi anche -> Coronavirus, boom di richieste di cibo in Sicilia: interviene la Caritas

Ilaria Capua ha parlato degli effetti sul Coronavirus – meteoweek.com

Tra le altre cose, Ilaria Capua ha ammesso che tutte queste opere di cura e prevenzione possono portare delle conseguenze molto positive. Sia a livello di igiene, che a livello ambientale. “Con questa nuova continuità nel lavarsi le mani, ci sono molte meno infezioni da batteri multiresistenti. Quindi io credo che nel post-pandemia, noi avremo un mondo diverso, più consapevole. Pensavamo di essere arrivati a un punto di scavallamento per il cambiamento climatico, ci dicevano che non avevamo più tempo, ma avete visto che meraviglia sono diventate le città italiane? Avete visto le acque? Sono anche tornate a girare le api. È un miracolo, seppur paradossale”.

Dunque l’esperienza del Coronavirus potrebbe aver migliorato il comportamento generale delle persone. Ilaria Capua lo ribadisce e lancia un monito. “Noi dobbiamo imparare da questo, dobbiamo progettare un futuro che ci permetta di alzare lo sguardo dall’immediato e allungarlo verso il futuro. Scoprire il modo in cui riposizionarsi rispetto alla società”. E quando Nardella chiede al virologo un nuovo slogan al posto di “Ce la faremo”, la Capua risponde così: “Quando mi chiedono cosa direi alle mamme no-vax dico che non devono pentirsene. La stessa cosa la penso quando penso a queste giornate soleggiate, in cui la gente pensa di uscire”.

Ilaria Capua ha dimostrato più volte di non sposare del tutto le decisioni della politica italiana. Tuttavia, il virologo risponde presente a un’eventuale chiamata dalle alte sfere del nostro Paese. “Anche se ho degli anticorpi nei confronti della politica, io per l’Italia ci sono sempre. Lo faccio per chi si impegna per questo Paese, a prescindere dal colore politico”.