Il Governo annuncia il superbonus: “Partirà da luglio”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:30

Il Governo annuncia l’avvio del superbonus con il sottosegretario Fraccaro. “Verosimilmente partirà da luglio e sarà spinta per investimenti e crescita green”

fraccaro - golden power per emergenza coronavirus

Il superbonus, come annunciato nelle ultime ore dal governo, potrà essere la spinta decisiva per aiutare le famiglie nella fase di emergenza e post emergenza. Non vi era ancora l’ufficialità, ma le parole del sottosegretario Fraccaro spengono ogni dubbio sulla possibilità che nel prossimo piano corposo per l’economia compaia anche l’atteso superbonus. Cosa cambierà per le famiglie?

“Il superbonus partirà da luglio. Le fatture di luglio potranno essere utilizzate per ottenere il credito d’imposta a partire da luglio. In prima battuta, le famiglie avranno la possibilità di detrarre dalle tasse negli anni successivi all’investimento un ammontare superiore alla spesa sostenuta. Ma noi abbiamo anche introdotto la cedibilità senza limiti di questo credito di imposta e anche la bancabilità, cioè la possibilità di cederlo alle banche. Quindi una famiglia può decidere di detrarre negli anni successivi un importo superiore alla spesa oppure cederlo all’impresa che fa i lavori tramite uno sconto in fattura che ti consente di fare i lavori senza pagare nulla. Poi sarà l’impresa a pagare meno tasse o scontarlo e cederlo a sua volta alla banca o a qualsiasi altra impresa che abbia capienza fiscale.

Decreto Aprile, stop licenziamenti e Cig: tutte le novità del pacchetto lavoro

Gli interventi compresi nelle nuove agevolazioni

“Agevoliamo – ha spiegato Fraccaro, che questa mattina è intervenuto ulteriormente alla trasmissione Radio Anch’io – gli interventi strutturali compresi nel sismabonus e nell’ecobonus, così da incentivare i progetti più importanti. In più chi avvierà questi lavori beneficerà del superbonus anche per il fotovoltaico, gli accumulatori, l’isolamento delle pareti, gli impianti di riscaldamento a pavimento, gli infissi e tutti gli altri interventi di riqualificazione energetica. L’obiettivo è consentire alle famiglie di migliorare la qualità della vita all’interno dell’abitazione e la prestazione energetica degli edifici, con un beneficio anche sulle bollette. Vogliamo mettere un pannello solare sulle case di tutti gli italiani, renderle più confortevoli, più sicure, più antisismiche e più ecosostenibili. Ma puntiamo anche a un beneficio generale per la collettività”.

Leggi anche –> Il Bonus da 800 euro non spetterà più a tutti: cambiano i requisiti

Leggi anche –> Regolarizzazione, si va verso intesa. Salvini: scenderemo in piazza

“Avremo più lavoro – ha concluso – per le grandi imprese ma anche per le piccole e medie imprese su tutto il territorio. Creiamo la domanda per una filiera innovativa. Ma è un progetto che chiede la collaborazione di tutti, proprio come per uscire dal coronavirus. Intanto lavoriamo al decreto che faremo a maggio e a semplificare le procedure per investimenti in infrastrutture materiali e immateriali di questo Paese.”.